Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

SVILUPPO ITALIA, COZZOLINO A SCAJOLA: SUBITO IL TAVOLO PER DEFINIRE LA REGIONALIZZAZIONE DELLA SOCIETA'


SVILUPPO ITALIA, COZZOLINO A SCAJOLA: SUBITO IL TAVOLO PER DEFINIRE LA REGIONALIZZAZIONE DELLA SOCIETA'
31/10/2008, 08:10

"È necessario convocare urgentemente un tavolo Governo-Regione-sindacati-Invitalia per definire tutti i passaggi necessari al completamento del processo di regionalizzazione di Sviluppo Italia Campania, rispettando l'impegno assunto in più sedi dal Governo a mantenere inalterati i livelli occupazionali della Società nella fase di transizione", scrive l'assessore regionale alle Attività Produttive Andrea Cozzolino in una lettera inviata al ministro delle Attività Produttive Claudio Scajola.

"L'interruzione dei contratti per altri 30 lavoratori interinali sta suscitando forti contestazioni tra i sindacati, come gli stessi hanno ribadito nell'incontro che si è svolto ieri sera presso i miei uffici. Tutto ciò ci mette in seria preoccupazione circa il futuro della società", afferma Cozzolino.
"La Regione Campania, a tutti i suoi livelli istituzionali, ha manifestato l'interesse all'acquisizione della società Sviluppo Italia Campania, indicando, tra le condizioni fondamentali del percorso di acquisizione, un Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico che stabilisca il trasferimento delle competenze e delle risorse dal Governo alla Regione", spiega Cozzolino.
 
"Pur avendo le mie strutture già predisposto e presentato ai sindacati un piano industriale, così come ci eravamo impegnati a fare con il Governo e le parti sociali, il ritardo nella definizione di tale Decreto blocca il processo di regionalizzazione e l'attuazione del piano stesso", scrive Cozzolino.
"È positivo che la settimana scorsa il Governo abbia ripreso il confronto con la Regione. Ribadendo tutto il nostro impegno ed interesse, bisogna che il Governo ora attui in tempi rapidi tutte le iniziative necessarie alla risoluzione di questo problema", conclude Cozzolino.
Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©