Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Ma sono bloccati i risarcimenti degli utenti

Tar: legittime le decisioni dell'Authority contro le bollette telefoniche a 28 giorni


Tar: legittime le decisioni dell'Authority contro le bollette telefoniche a 28 giorni
13/02/2018, 09:02

ROMA - Il Tar del Lazio ha respinto il ricorso delle compagnie telefoniche contro la decisione dell'Authority sulle telecomunicazioni di vietare le bollette a 28 giorni per tornare a quelle della durata di uno o più mesi. Inoltre ha confermato la sanzione di 1 milione e 160 mila euro comminata alle stesse compagnie telefoniche per non aver obbedito all'ordinanza entro il giugno 2017. Ma ha sospeso, fino al 31ottobre 2018, il meccanismo di rimborso ai clinti, in attesa di una verifica nel merito più puntuale. 

Le compagnie telefoniche avevano presentato un ricorso basato essenzialmente su tre tipi di obiezioni. Il primo riguardava il fatto che avevano dato comunicazione ai clienti per tempo del cambio di fatturazione e del fatto che avrebbe comportato un aumento dei costi. Il secondo argomento era il fatto che le società possono cambiare liberamente i loro prezzi, cosa che hanno fatto quando hanno cambiato i tempi di fatturazione. Infine, la decisione dell'Authority viola la libertà di impresa, stabilendo di fatto che i prezzi sono decisi dall'alto. Tre motivazioni che però il Tar Lazio ha giudicato insufficienti per bloccare la delibera. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©