Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Bilancio e nuovi progetti in cantiere per il prossimo anno

T-buy, leader nel settore di e-Commerce alle imprese


T-buy, leader nel settore di e-Commerce alle imprese
15/11/2010, 12:11

Il presidente e fondatore di Triboo spa, Giulio Corno, dichiara con soddisfazione che T-buy, l'e-Commerce service provider del gruppo Triboo spa, conferma la sua posizione di leadership nel settore del commercio online.
La società si è imposta sul mercato italiano e internazionale con clienti quali Alviero Martini Prima Classe, Peck, Henkel, Ferrari, Maserati, Furla, Unieuro, per citarne solo alcuni, grazie alla completezza e all'efficacia della sua offerta, che comprende una piattaforma retail multicanale, integrabile con i sistemi gestionali del cliente, e la gestione in outsourcing di tutte le attività relative all'e-Commerce attraverso i suoi servizi di on line marketing, logistica, fatturazione e pagamenti, store management e customer care. Il modello proposto da T-Buy (guidata dall'amministratore delegato Alessio Barbati) è orientato alla crescita del traffico e fatturato online dei clienti gestiti; eccellenti, ad esempio, i risultati raggiunti per il Ferrari Store, sottolineati dal CDA della Rossa di Maranello lo scorso 26 ottobre. Lo store online ha infatti registrato un incremento dei ricavi del 55%. Altro importante risultato del 2010 è l'ingresso di Seat PG tra i prestigiosi clienti della società, con un nuovo ambizioso progetto (100.000 clienti e-Commerce in due anni), che mira ad aprire le porte dell'e-Commerce e dell'info-Commerce alle PMI italiane. T-Buy si occupa della realizzazione della piattaforma e dell'assistenza ai clienti finali sia nella fase di costruzione dei negozi on line che nella fase post lancio dei servizi di e-Commerce. Tra i nuovi progetti in cantiere T-Buy annuncia, tra gli altri, l'ingresso nel proprio portfolio di due importanti aziende: Lotus (un progetto internazionale) e Limoni Profumerie (un progetto che presenta un'importante integrazione tra il canale off line dei negozi e lo store on line).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©