Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Colosso delle comunicazioni ed energia brasiliano

Telecom acquista Aes Atimus per 700 milioni di euro


Telecom acquista Aes Atimus per 700 milioni di euro
09/07/2011, 10:07

MILANO – Telecom “vola” oltre oceano; chiusa la trattativa con il colosso delle comunicazioni ed energia brasiliano, Aes Atimus,  acquistato  per 1,6 miliardi di reis, ovvero circa 700 milioni di euro.   Dalla “cugina” brasiliana di energia, il gruppo presieduto da Franco Bernabè rileverà la rete in fibra ottica di 5.500 chilometri che copre l'area urbana allargata di San Paolo e Rio De Janeiro, le aree più ricche del paese sudamericano. Posizionandosi in questo modo sulla parte tecnologicamente più evoluta della rete, dopo essere stata costretta, anni fa, ad uscire dal capitale dell'operatore di telefonica fissa Brasil Telecom. Attualmente i ricavi di Aes Atimus sono di 211 milioni di reais con un margine Ebitda del 63%, ma secondo il vertice Telecom la capienza della rete (trattandosi di fibra ottica, virtualmente illimitata) è ancora poco sfruttata e si conta perciò con l'integrazione, come era stato fatto con Intelig (l'operatore long distance acquisito carta contro carta nel 2009), di poter aumentare considerevolmente introiti e utili. Il track record è positivo perché negli ultimi cinque anni Aes Atimus è cresciuta al ritmo del 18% all'anno.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©