Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Intanto nuovo attacco di Moody's all'economia europea

Tesoro: manovra da 25 miliardi in due anni per l'Italia


Tesoro: manovra da 25 miliardi in due anni per l'Italia
06/05/2010, 14:05

ROMA - Nei prossimi due anni l'Italia dovrà varare una manovra economica pari a quasi 25 miliardi, se vuole mantenere gli impegni presi con l'Europa. A dirlo non è qualche avversario politico del governo Berlusconi, ma la Relazione unificata sull'economia e la finanza pubblica, pubblicata oggi dal Tesoro. Questo manovra, pari all'1,6% del Pil, parte dal presupposto di mantenere le previsioni già fatte: nel 2010 Pil che sale dell'1%, deficit pari al 5% del Pil e debito pubblico pari al 118,4% del Pil (ma già l'Unione Europea ha fatto previsioni differenti, ieri, valutando nel 2010 la crescita del Pil al +0,8% e il deficit al 5,3%, ndr). Dalle valutazioni sono esclusi i 5,5 miliardi che l'Italia dovrebbe prestare a giorni alla Grecia.
Intanto oggi è stato diffuso un comunicato dell'agenzia di rating Moody's che contiene un allarme per le difficoltà economiche di cinque Paesi: Italia, Spagna, Portogallo, Irlanda e Gran Bretagna. Questo allarme sarebbe causato dall'effetto contagio della Grecia sugli altri Paesi europei.
Ma a questo ha risposto Bankitalia, con una nota, in cui scrive: "Il sistema bancario italiano è robusto, il deficit di parte corrente è basso, il risparmio è alto, il debito complessivo di famiglie, imprese e Stato è basso rispetto ad altri paesi, il debito netto nei confronti dell'estero è basso. Tutto ciò rende il caso dell'Italia diverso da quello di altri Paesi".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©