Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Parteciperà anche la Fiom, pronta allo sciopero generale

Torino: Fiat incontrerà martedì i sindacati


Torino: Fiat incontrerà martedì i sindacati
23/11/2011, 16:11

TORINO - La Fiat ha accettato, come era stato richiesto, di incontrare i sindacati martedì prossimo all'Unione Industriale di Torino. All'ordine del giorno, la decisione della società di disdire unilateralmente di contratti collettivi del settore, per applicare in tutte le fabbriche il cosiddetto "modello Pomigliano": turni di lavoro con meno pause e senza pausa pranzo; sanzioni diciplinari fino al licenziamento, in caso di malattia prolungata e di sciopero; massima flessibilità di orario a seconda delle esigenze dell'azienda.
In realtà appare evidente che quello che vuole Marchionne è una delle due cose: o un no dei sindacati, che gli consentirebbe di dire che se ne va dall'Italia per colpa dei sindacati che gli impediscono di lavorare (in realtà è già previsto l'abbandono totale dell'Italia - tranne forse per l'Alfa - entro il 2015); oppure una firma dei sindacati sotto questo atto unilaterale, in modo da poter spaccare il fronte sindacale, dato che la Fiom-Cgil non l'accetterebbe mai.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©