Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Sconfitta dalle vendite on line

Toy R Us, una delle più grandi catene di negozi, dichiara bancarotta


Toy R Us, una delle più grandi catene di negozi, dichiara bancarotta
19/09/2017, 11:48

USA - Toy R Us è una delle più grandi catene di negozi di giocattoli nel mondo, con 1600 negozi in tutto il mondo. Eppure, nonostante sia un tale colosso, ha dovuto arrendersi alla concorrenza delle vendite on line e ha dichiarato bancarotta. O meglio, tecnicamente, ha chiesto l'applicazione del Chapter 11, la legge statunitense con cui le società possono chiedere di concordare con i loro creditori un rietro dai debiti. 

La richiesta del chapter 11 è finalizzata a ristrutturare il debito da 5 miliardi di dollari che la catena ha accumulato negli ultimi tempi. Negli ultimi tempi, le agenzie specializzate hanno abbassato il rating della società, che adesso deve sperare che la sua mossa abbia effetto per poter incassare un impegno da 3 miliardi di dollari per azzerare o ridurre fortemente i propri debiti. Ma la Toy R Us dovrà anche ristrutturare la sua catena e il suo modo di agire, se vuole contrastare Amazon e altre società simili, che possono offrire gli stessi prodotti (i giocattoli sono standardizzati e non richiedono una consulenza in negozio; il bambino sa cosa vuole) ma ad un prezzo inferiore. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©