Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Toyota produrrà l’Auris ibrida in Gran Bretagna


Toyota produrrà l’Auris ibrida in Gran Bretagna
17/07/2009, 17:07

Il nuovo modello sarà prodotto nell’impianto inglese di Burnaston nel Derbyshire a partire dalla metà del 2010 e i motori saranno realizzati nell’impianto di Deeside nel Galles del Nord. L’ufficializzazione del programma di realizzazione dell’Auris ibrida è stata resa pubblica in occasione della visita agli impianti del Segretario di Stato per gli Affari e l’Innovazione del Governo Inglese Lord Mandelson, e sottolinea l’impegno di Toyota nell’ampliare la propria gamma di automobili ibride.

“Per Toyota, questa decisione rappresenta un importante passo avanti per rendere le automobili ibride alla portata di un numero sempre più elevato di clienti. Questi sforzi sono cruciali per la diffusione di veicoli a basso impatto ambientale sulle strade europee”, ha dichiarato Tadashi Arashima, - CEO and President of TME.
“La decisione di produrre un modello ibrido in Gran Bretagna riflette la nostra fiducia nella qualità e nell’impegno del personale di TMUK e la solidità della nostra partnership di lunga data con il Governo Inglese. Questa decisione è positiva per Toyota, per i nostri fornitori inglesi e per le comunità locali”, ha aggiunto Mr.Arashima.
Il Segretario di Stato per gli Affari e l’Innovazione, Lord Mandelson ha sottolineato: "Si tratta di un investimento importante, proiettato al futuro da parte di un costruttore di livello mondiale. Nell’ambito della nostra strategia industriale a basso impatto ambientale abbiamo fatto sì che la Gran Bretagna sia il miglior luogo per produrre veicoli con emissioni ridotte di CO2. Questo impegno, basato sull’elevata preparazione professionale dei lavoratori dell’industria automobilistica in Gran Bretagna permette a compagnie come Toyota di investire con la massima fiducia nella produzione di automobili a basso impatto ambientale nel nostro Paese e dimostra che l’industria automobilistica inglese sta già realizzando la transizione verso una società a basse emissioni nocive”.
Toyota Auris ha debuttato sul mercato europeo nella primavera del 2007. Da allora ne sono state vendute più di 370.000 unità. Attualmente, grazie alla nuova tecnologia Toyota Optimal Drive, Auris è equipaggiata con un motore 1.33 litri dual VVT-I dotato della tecnologia Start&Stop, con una riduzione del 17% delle emissioni di CO2 e del 19% dei consumi.
TMUK ha iniziato la sua attività produttiva nel 1992 diventando il primo impianto produttivo Toyota in Europa, e oggi impiega circa 4.100 lavoratori. L’impianto ha prodotto finora più di 2,5 milioni di veicoli - Carina E, Corolla, Avensis e Auris – destinati alla commercializzazione in Europa e all’esportazione. TMUK, per la quale sono state investite complessivamente 1,85 miliardi di sterline, è oggi uno dei nove impianti produttivi Toyota in Europa.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©