Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

TREMONTI: "NESSUN TESORETTO, RIDURREMO IL DEFICIT SENZA AUMENTARE LE TASSE"


TREMONTI: 'NESSUN TESORETTO, RIDURREMO IL DEFICIT SENZA AUMENTARE LE TASSE'
17/07/2008, 12:07

Intervento del Ministro delle Finanze, Giulio Tremonti, alla Camera, durante la presentazione del decreto fiscale, che dovrebbe sostituire la finanziaria fino al 2011. Intervento molto lungo, verboso, con pochi contenuti di un qualche interesse. I punti fondamentali restano in primis l'attacco al precedente governo Prodi, accusato di avere rovinato l'economia italiana. Inoltre ha detto che non c'è alcun tesoretto, ma tutti gli indicatori economici sono negativi, quindi non c'è alcuna possibilità di tagliare le tasse. Però ha garantito che il deficit verrà ridotto come previsto dagli accordi con l'Europa, per raggiungere il pareggio di bilancio nel 2011. Intanto però ha ammesso che a fine 2008 il rapporto tra deficit e PIL passerà dall'1,9% del 2007 al 2,5% del 2008.

Inoltre ha fatto notare che la crisi economica mondiale può aggravarsi, data la situazione interna. E, a proposito del comportamento scorretto che il governo sta adottando, attraverso un maxiemendamento che cambia il contenuto del decreto, su cui poi è stata apposta la fiducia, ha detto che non ci sono differenze tra il maxiemendamento e il decreto come uscito dal lavoro della Commissione.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©