Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Assoutenti denuncia questo raggiro

Treni regionali rallentati per far pagare di più alle regioni


Treni regionali rallentati per far pagare di più alle regioni
06/02/2011, 21:02

ROMA – Ogni anno chi viaggia in treno è costretto ad affrontare molti disagi: caro biglietti, ritardi treni, posti insufficienti per sedersi.
Assoutenti, grazie alla segnalazione di diversi viaggiatori di anomali rallentamenti su treni regionali, scopre che i ritardi sono causati dal gruppo FS, che anziché migliorare la propria perfomance di servizio, accusano maggior ritardo, il tutto per cercare di strappare alle Regioni, obbligate a pagare un contributo alle Ferrovie in base alla durata dei viaggi, il più alto costo possibile.
Ogni minuto in più, può costare alle casse regionali un aggravio di spesa al minimo di 80mila euro all’anno per ogni linea ferroviaria.
Ora, Assoutenti, si rivolgerà all'Antitrust e alla Corte dei conti per denunciare il meccanismo di pagamento imposto da FS alle regioni, basato non sullla lunghezza della tratta bensì sulla durata del viaggio, dato che questo incentiverebbe i treni locali a rallentare anziché migliorare la qualità del servizio.



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©