Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Preoccupanti i dati Str Global. Operatori presto in piazza

Troppa spazzatura, cala il turismo in Campania


.

Troppa spazzatura, cala il turismo in Campania
04/12/2010, 12:12

NAPOLI - L’emergenza rifiuti comincia a incidere in maniera consistente anche nelle tasche degli operatori del turismo. Quello che potrebbe essere il settore trainante dell’economia cittadina è al collasso. L’appello, lanciato da albergatori      e agenzie di viaggio, è stato rivolto a tutte le istituzioni: Comune, Provincia e Regione. Negli ultimi mesi, l’immagine di Napoli è stata affossata dai cumuli di spazzatura reclamizzati in tutta Italia. Come dare torto poi a chi, come ripetutamente accade da settembre ad oggi, decide di annullare una vacanza programmata nel capoluogo campano. La pianificazione economica, inoltre, non aiuta ed anzi risulta decisiva. La Campania è la 14esima regione per investimenti nel settore turistico: si pensi che, secondo i dati elaborati da Str Global, meno dell’uno per cento della spesa complessiva regionale viene destinato al turismo. Altri numeri: in tre anni, il numero delle camere d’albergo prese in affitto è diminuito del 6 per cento. L’importo medio delle stanze vendute ha subito una contrazione, nello stesso periodo, del 17 per cento. Un calo di fatturato che preoccupa gli albergatori e che è chiaramente riconducibile all’emergenza rifiuti. Ma anche ad una pessima gestione delle risorse. E per questo, gli operatori del settore turistico si dicono pronti a scendere in piazza.

Commenta Stampa
di Davide Schiavon
Riproduzione riservata ©