Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

La società ha oltre 300 milioni di debiti

Troppi debiti, la Valtur in amministrazione controllata


Troppi debiti, la Valtur in amministrazione controllata
13/10/2011, 19:10

MILANO - Anche la società Valtur, un colosso dei villaggi vacanze, alza le mani e si rivolge al Tribunale di Milano per chidere di aderire alla legge Marzano per evitare il fallimento per troppi debiti. Nonostante la sua immensità (22 strutture ricettive e 3000 dipendenti), l'azienda negli ultimi anni ha accumulato oltre 300 milioni di debiti. In base a quanto descrivono nell'istanza, gli incassi si sono notevolmente ridotti dopo l'inizio della crisi nel 2008; e quest'anno la cosiddetta "primavera araba" ha dato il colpo finale, dato che tra la penisola del Sinai e il Maghreb ci sono diversi grandi villaggi vacanze.
Il piano prevede un abbattimento del debito attraverso la vendita di una serie di immobili non indispensabili e l'affitto di alcuni dei villaggi, meno utilizzati o comunque meno redditizi. Inoltre si dovrà aumentare la capitalizzazione della società da 30 a 50 milioni di euro. Una cura da cavallo, ma che dovrebbe consentire un rilancio della società

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©