Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Pechino promette contromisure immediate

Trump impone dazi alla Cina per altri 50 miliardi


Trump impone dazi alla Cina per altri 50 miliardi
15/06/2018, 16:58

WASHINGTON (USA) - Continua la guerra commerciale che Trump ha scatenato contro la Cina, con il varo di dazi del 25% su diverse centinaia di prodotti. I dazi dovrebbero portare nelle casse dello Stato 50 miliardi di dollari l'anno. Sono divisi in due gruppi: un primo gruppo, di oltre 800 prodotti, verranno sottoposti a dazi a partire dal 6 luglio (per un introito di 34 miliardi); più avanti scatteranno i dazi per un secondo gruppo di quasi 300 prodotti, per altri 16 miliardi. 

Una decisione che non è stata gradita dalla Cina. Il Ministro degli Esteri cinese, Geng Shuang, ha replicato in un comunicato: "Se gli Stati Uniti adotteranno misure unilaterali di protezionismo, danneggiando gli interessi della Cina, allora risponderemo immediatamente e prenderemo le misure necessarie per salvaguardare risolutamente i nostri legittimi diritti e interessi". Ed è pronta una lista di dazi su prodotti americani. A cui Trump ha risposto minacciando nuovi dazi per 100 miliardi di dollari.

In realtà, Trump l'ha messo in chiaro sin dall'inizio che i dazi sono la precondizione per costringere la Cina a ridurre le esportazioni negli Stati Uniti per ridurre il disavanzo della bilancia commerciale, pari a 350 miliardi di dollari l'anno. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©