Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

"La Grecia? Restare nell'euro è solo volontà politica"

Ultimatum di Lagarde: "Meno di tre mesi per salvare l'euro"


Ultimatum di Lagarde: 'Meno di tre mesi per salvare l'euro'
12/06/2012, 09:06

WASHINGTON (USA) - DIchiarazioni alquanto bizzarre, quelle fatte dal direttore del Fondo Monetario Internazionale, Christine Lagarde. In una intervista rilasciata alla Cnn, ha dichiarato che ci sono meno di tre mesi per salvare l'euro, allineandosi alle dichiarazioni fatte pochi giorni fa dallo speculatore internazionale George Soros. Inoltre ha invitato i governi europei a procedere con calma alla stabilizzazione del bilancio pubblico, per evitare manovre che aumentino la recessione prevista nel 2012 e forse anche nel 2013.
Poi ha parlato anche della Grecia, sostenendo che rimanere o no nell'euro per quel Paese è un atto di volontà politica.
Sono dichiarazioni bizzarre perchè provengono dal direttore di uno degli organismi (appunto, l'Fmi) che ha devastato l'economia greca, imponendo una serie di manovre economiche di tagli continui che hanno provocato l'enorme recessione che il Paese sta vivendo. E che ha fatto lo stesso, anche se in misura minore, per l'Italia, la Spagna, il Portogallo e l'Irlanda. Certo, in Italia e in Spagna, hanno avuto la piena collaborazione dei governi nazionali, ma gli ispiratori sono stati sempre la Bce e il Fmi, con la scusa dell'austerity e del rigore finanziario

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©