Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Un anno di Civis in Campania


Un anno di Civis in Campania
31/01/2011, 11:01

A un anno esatto dal lancio, il servizio web dell’Agenzia delle Entrate Civis ha consentito, in Campania, di rispondere velocemente a quasi 26 mila richieste arrivate telematicamente da commercialisti, consulenti, soggetti abilitati a Entratel e contribuenti che utilizzano Fisconline, garantendo notevoli risparmi in termini di tempo e costi di spostamento.

Alto il tasso di risposta e chiusura delle pratiche, che si attesta al 98%.

Il canale telematico Civis, nato nel gennaio 2010 per la gestione delle comunicazioni di irregolarità, ha l’obiettivo di migliorare l’assistenza ai contribuenti e agli intermediari semplificando i rapporti tra fisco e cittadini e privilegiando canali di comunicazione on line.

Per dare impulso alla procedura, in Campania, nel corso del 2010, sono state siglate varie intese con gli ordini dei commercialisti, i consulenti del lavoro e i tributaristi di INT, Lapet, ANTI. E sempre con l’obiettivo di promuovere la conoscenza del canale, nell’aprile 2010, in otto uffici dell’Agenzia delle Entrate in Campania, si è tenuta la fortunata iniziativa del Civis day, con sessioni parallele di informazione sulla procedura destinate agli intermediari.

Per quanto concerne i dati, il dettaglio provinciale (fig. 1) mostra come ci sia una distribuzione abbastanza omogenea su tutto il territorio regionale, con Salerno leader di richieste pervenute e Benevento prima per richieste evase. Buone anche le performance di Caserta e Avellino mentre Napoli, pur con un buon risultato, come capoluogo di regione sconta la massiccia presenza di contribuenti ai front office dei propri uffici territoriali.

Il dettaglio mensile (fig. 2 e fig. 3 – dati e grafico) mostra picchi ad ottobre, novembre e dicembre, incremento dovuto, con ogni probabilità, agli adempimenti del periodo: questa circostanza, insieme con la maggiore dimestichezza che i professionisti hanno acquisito con la nuova procedura, ha contribuito al “boom” di richieste registrato negli ultimi mesi dell'anno il cui trend di crescita sembra continuare anche nel 2011.

Per utilizzare il software, oltre al canale Entratel, dedicato agli intermediari, i contribuenti possono abilitarsi a Fisconline, collegandosi al sito www.agenziaentrate.gov.it nella sezione “Servizi Online”, e inoltrare la richiesta di assistenza, che verrà immediatamente presa in carico e smistata da un operatore degli uffici dell’Agenzia.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©