Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Cioè bisognerà pagare perchè la banca tenga i soldi

Unicredit: dal 2020 ci saranno tassi negativi sui conti correnti


Unicredit: dal 2020 ci saranno tassi negativi sui conti correnti
10/10/2019, 18:02

ROMA - Sembrava solo una frase buttata lì, ma invece faceva sul serio l'amministratore delegato dell'Unicredit Jean Pierre Mustier: dal 2020 l'Unicredit trasferirà ai clienti i tassi di interesse negativi che le banche pagano alla Bce. Tradotto, significa che chi vuole mantenere i soldi sul conto corrente, dovrà pagare alla banca una cifra proporzionale ai soldi che sono sul conto. Per ora la misura interesserà solo coloro che hanno oltre i 100 mila euro. E comunque Mustier promette che la banca consiglierà di conservare i soldi con altri sistemi, come i titoli oppure i conti di risparmio. 

Non sarebbe una novità: in Germania e in Svezia c'è già qualcuno che lo fa. Il punto è che anche la Bce applica dei tassi negativi, ma lo fa per un motivo: evitare che le banche tengano i soldi presso di sè e spingerle a prestarli ai clienti, magari a tassi inferiori, per stimolare l'economia. Se un cliente accumula tanti soldi e non c'è qualcosa di illegale sotto, significa che ne ha bisogno. E quindi non può immobilizzarli a tempo indeterminato solo per i capricci della banca. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©