Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

USA: PIL a -6,7% nel primo trimestre 2009


USA: PIL a -6,7% nel primo trimestre 2009
29/04/2009, 16:04

Negli ultimi tempi si era parlato, in base ai dati del Fondo Monetario Internazionale, del fatto che la crisi era in una fase di decrescita e che c'era la possibilità che presto ci potesse essere un recupero dell'economia, a cominciare dagli USA. E la dimostrazione sarebbe stato il risultato del PIL statunitense del primo trimestre 2009, in calo sì, ma contenuto, per i parametri previsti: -4,7%. Invece i dati ufficiali danno un risultato molto peggiore: -6,1%, pari al dato dell'ultimo trimestre del 2008, (-6,3%). Ma soprattutto quello che preoccupa è la staticità del sistema, con un crollo sia delle importazioni (-34,1%) che delle esportazioni (-30%). Si tratta di dati bassissimi, di cui, per trovare l'eguale, bisogna tornare al 1975, quando l'economia statunitense barcollava sotto i colpi dello shock petrolifero del 1973. E questo nonostante un aumento dei consumi del 2,2% registrato nel primo trimestre 2009.
E già si teme che ci saranno ulteriori correzioni al ribasso delle previsioni economiche del 2009, non solo per gli USA, ma anche in Europa.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©