Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Hollande: “Oggi si parla di banche, Grecia e Spagna”

Vertice Ue, scontro Merkel-Hollande su vigilanza bancaria


Vertice Ue, scontro Merkel-Hollande su vigilanza bancaria
18/10/2012, 20:46

BRUXELLES – Prima dell’inizio del vertice di Bruxelles c’è stato uno scontro tra la cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidente francese, François Hollande. Motivo dello scontro? La vigilanza bancaria e il diritto di veto della Ue su bilanci nazionali. La Merkel ha chiesto che l’Ue possa avere la possibilità di mettere il veto sui bilanci degli stati membri, dettando così le politiche fiscali nazionali. Il presidente francese però non ci sta e rifiuta la proposta. Così tra la Merkel e Hollande è scoppiato uno scontro che non si è appianato neanche nel  breve incontro bilaterale prima dell'inizio del consiglio europeo, ora in corso.
Per il capo dell'Eliseo, l'incontro di oggi doveva avere come obiettivo “l’ unione bancaria, Spagna, Grecia e tutte le condizioni necessarie per risolvere la crisi". Stamattina però, parlando al Bundestag, la cancelliera ha spostato l'attenzione su un altro tema dichiarando di voler puntare a un potere di veto sui budget nazionali degli Stati membri con la creazione, sulla base della proposta del ministro delle Finanze Wolfgang Schaeuble, di un commissario unico per l'euro. "Non è ancora tempo per aprire un nuovo Trattato" – ha dichiarato il presidente francese, ribadendo la sua contrarietà alla proposta della cancelliera. "La sola decisione che dobbiamo prendere è la conferma della messa in funzione dell'unione bancaria entro fine anno e, in particolare, della prima fase che riguarda la supervisione", ha spiegato ai giornalisti Hollande. "Discuteremo di come attuare le decisioni che abbiamo preso a giugno in particolare l'unione bancaria, il meccanismo di stabilità che permetterà alla Spagna di essere finanziata a buone condizioni perché i tassi scendano". E ha precisato: "Le ‘ragioni’ delle divergenze e delle diverse priorità tra Parigi e Berlino "si possono trovare nel calendario elettorale".
Prima dell'inizio del vertice, Mario Monti ha avuto un incontro con il presidente francese Hollande che ha poi visto la cancelliera tedesca Merkel. Nella sala che ospita la riunione, il premier si è anche trattenuto a colloquio per pochi minuti con il presidente del Consiglio Ue, Herman Van Rompuy. Le immagini del circuito proiettate in sala stampa hanno mostrato un calorosissimo saluto di Angela Merkel al premier.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©