Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Esulta la Coldiretti, mentre la crisi colpisce i pub

Vino, consumi stellari per Doc e Docg


Vino, consumi stellari per Doc e Docg
01/03/2009, 13:03

Gli acquisti familiari di vino a denominazione di origine sono aumentati nel 2008 del 7 per cento, in controtendenza rispetto ai consumi generali. Emerge da un’analisi della Coldiretti sulla base dei dati Ismea. Con una vendemmia nazionale attorno ai 45 milioni di ettolitri (+5%) si é verificato uno storico sorpasso quantitativo dell'Italia sulla Francia, dove la raccolta dell’uva è stata stimata in calo del 5% per un quantitativo di 44 milioni di ettolitri.

“Il 2008 - sottolinea la Coldiretti - si è chiuso con le esportazioni di vino italiano nel mondo che hanno raggiunto per la prima volta, secondo dati Istat, un valore di circa 3,5 miliardi di euro (+5%) grazie soprattutto alla domanda di Stati Uniti e Germania che sono i principali acquirenti, anche se la distribuzione del vino Made in Italy è in crescita soprattutto nei nuovi Paesi emergenti. Un risultato frutto anche di una crescita qualitativa della produzione Made in Italy con circa il 60% dei raccolti destinati alla produzione di vini Docg, Doc e Igt. Sono 477 i vini a denominazione di origine controllata (Doc), controllata e garantita (Docg) e a indicazione geografica tipica (316 vini Doc, 41 Docg e 120 Igt)”.

La crisi si fa sentire invece nel mondo birraio. I consumi sono dimuiti soprattutto nei pub dove si sono bevute 1,8 milioni di pinte in meno al giorno, nel terzo trimestre rispetto a quello analogo dell'anno precedente.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©