Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

VINO TRAVESTITO DA FARMACO, PROVOCAZIONE CONTRO DIRETTIVE UE


VINO TRAVESTITO DA FARMACO, PROVOCAZIONE CONTRO DIRETTIVE UE
16/12/2008, 16:12

Una bottiglia di vino rosso che si traveste da farmaco, con tanto di "bugiardino". E' una provocazione di WineNews , sito di riferimento degli enoappassionati, in risposta a quella che considera una richiesta eccessiva di informazioni in etichetta da parte dell'Unione Europea.

"E' una provocazione nel segno dell'ironia in risposta allo stillicidio di indicazioni che negli ultimi anni l'Unione Europea pretende per le etichette dei vini", spiegano in una nota Alessandro Regoli e Irene Chiari, fondatori di WineNews.

Dal 2004, spiega WineNews, le richieste sono via via aumentate: "A livello comunitario è attualmente in discussione una proposta di regolamento che prevede per il vino l'indicazione in contro-etichetta degli ingredienti, dei valori nutrizionali (calorie, proteine, grassi e vitamine) e dei valori energetici: se dovesse essere approvata entrerebbe in vigore a partire dal 2010".

Ecco allora la "limited edition" di Vino di WineNews, un rosso della zona di Montepulciano - 40% di Petit Verdot, 35% di Cabernet Sauvignon e 25% di Merlot - della vendemmia 2006, con un'etichetta che si ispira al foglietto illustrativo dei medicinali.

Si va dalla categoria farmaco-terapeutica ("attivatore orale del piacere") alle indicazioni terapeutiche ("indicato in tutti quei casi in cui si manifesti un forte ed acuto desiderio di vitigni alloctoni perfettamente acclimatati nel cuore della Toscana"). E poi ancora forma farmaceutica, dose e modo di somministrazione, controindicazioni, effetti indesiderati.

Non mancano neppure le interazioni: "efficaci" tra le tante, spiega l'etichetta, quelle con pici al ragù, carne alla brace, pecorini stagionati, timballo di piccione, lasagne, cinghiale in umido, bruschetta con olio nuovo, salsicce e fagioli.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©