Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Giornata positiva per le principali Borse europee

Voci downgrade sul debito pubblico e Milano chiude in calo

Geithner: Troppe differenze tra Europa e Stati Uniti

Voci downgrade sul debito pubblico e Milano chiude in calo
16/09/2011, 19:09

Giornata molto movimentata, tra segni più e negativi, quella che si è conclusa quest oggi.
Dopo un inizio positivo, che ha caratterizzato le principali Borse europe, grazie alla diffusa speranza che la soluzione ai problemi che affliggono la Grecia, sarà presto trovata,la borsa di Milano chiude con un calo dello 0,65% . la causa è da attribuire alle voci diffuse circa il possibile downgrade del debito pubblico italiano da parte di Moody’s. Il risultato è stato un’ondata di vendite sui titoli bancari. A Piazza affari , Bpm, Mediobanca, Unicredit, sono stati i titoli peggiori con un calo di oltre il 7%. Non cambia la situazione per Parigi che,a differenza dei segni positivi ripostati da Londra (+0,58%) e Francoforte (+1,18%), conclude con - 0,48%. I cali più vistosi sono stati riportati in Bnp Paribas e Crédit Agricole. A differenza della capitale francese i rialzi di Londra e Francoforte sono attribuibili all’intervento delle banche centrale, che si è mostrato decisivo mediante l’iniziativa di dare dollari agli istituti di credito dell’eurozona.
Segnali negativi arrivano da Geithner e le sue controparti dell’eurozona che sottolineano la diversità di vedute tra Europa e Stati Uniti, divergenze che potrebbero rivelarsi dannose per la ripresa dalla crisi. . Nel frattempo la richiesta di Geithner è stata quella di un incremento della dotazione del fondo salva-stati da 440 milioni di euro.
Dopo un picco di 370 punti anche lo spread BTp-Bund scende a 365 punti. La valuta dell’euro dopo varie oscillazioni si è ripiegata e la divisa unica si è conclusa a 1,3790 dollari

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©