Economia e finanza / Economia

Commenta Stampa

Dopo un buon avvio

Wall Street riduce i guadagni

La borsa americana scivola sui dati congiunturali

Wall Street riduce  i guadagni
15/07/2011, 21:07

Wall Street riduce  i guadagni nella metà seduta, penalizzata sopratutto da dati macro che hanno deluso le aspettative. Dopo un buon avvio in cui, hanno prevalso i conti incoraggianti di Google e Citigroup e in cui è passato inosservato l'ultimo monito di Standard & Poor's, la borsa americana è scivolata sui dati congiunturali.

La fiducia dei consumatori USA relativa al mese di luglio e scesa a 63,8 punti, dai 71,5 della stima preliminare. Il dato risulta molto inferiore alle attese degli analisti che erano per un livello di 72,5 punti.

Tra gli altri dati macro, l'indice Empire State ha evidenziato a luglio un lieve miglioramento, ma è rimasto negativo a -3,8 punti dai -7,8 del mese precedente. Oltre le aspettative, scivola anche l'inflazione del mese di giugno che arretra dello 0,2% contro il consensus che aspettava un calo dello 0,1%. Sotto le attese anche il dato sulla produzione industriale e utilizzo impianti di giugno.

Ed oggi il Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha tenuto un discorso allo scopo di invitare i leader del Congresso americano a trovare una soluzione per alzare il tetto del debito pubblico e per scongiurare il default degli Stati Uniti. “Stiamo chiedendo sforzi agli americani – ha urlato Obama -  posso dire che possiamo permettercelo. Possiamo fare di più e lo faremo. Se tutti ci concentreremo e andremo nella stessa direzione ci riusciremo”. Ed il presidente degli Stati Uniti d’America, poi, ne ha anche approfittato per dare una stoccata ai repubblicani. “Non solo, i democratici devono fare sforzi, ma anche i repubblicani. Tutti dobbiamo fare qualcosa per evitare default”.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©