Editoriali / L'opinione

Commenta Stampa

Facebook insegna ai giudici e ai politici come funziona la Costituzione


Facebook insegna ai giudici e ai politici come funziona la Costituzione
10/09/2019, 15:54

La notizia è che Facebook ha fatto piazza pulita di molti account di estrema destra, legati a Casapound e Forza Nuova. Il motivo è tra quelli che Facebook indica quando si vuole segnalare un profilo: istigazione all'odio. Quindi tutto regolare. 

Oh, certo, naturalmente i diretti interessati non la pensano così. Iannone, Fiore e Di Stefano, giusto per citare i vertici di Casapound e Forza Nuova, hanno protestato, gridando al complotto dei poteri forti perchè protestavano contro il governo oppure al complotto ebraico gestito da Zuckerberg. In realtà, molto più prosaicamente hanno violato le regole di Facebook. Non c'è alcun complotto, ma solo la loro volontà di perseguire ideali antidemocratici e contrari al concetto di convivenza civile. Ed è giusto che vengano puniti per questo. Facebook ovviamente può punirli solo chiudendo gli account. E non importa se abbiano 140 mila followers o 250 mila, come racconta Iannone. Se violano le regole, è diritto di Facebook chiudere gli account. E' scritto nelle clausole che si accettano al momento dell'iscrizione. 

In realtà, il problema è da vedere da tutt'altra angolazione. E cioè che non è tollerabile che vengano diffuse false notizie e video manipolati per istigare la gente all'odio contro rom e stranieri. Perchè questo fanno (o meglio facevano) i profili incriminati. E ovviamente non sono i soli. BAsta guardare il profilo Facebook nelle ultime 48 ore. Ovviamente immagini della manifestazione di ieri davanti a Montecitorio girate in maniera da far sembrare che ci fossero folle oceaniche e non poche centinaia di nostalgici del fascismo; una foto di SAlvini con la figlia (ma non era lui che aveva protestato dicendo che era una vergogna che fosse stata tirata in ballo la figlia? Un po' di coerenza no, vero? E' chiedere troppo? ndr); un paio di filmati manipolati contro il governo Conte, per spingere la gente ad odiare gli altri partiti; la solita fake news sulle responsabilità del Pd a Bibbiano, anche questa per istigare la gente all'odio; un link sulla decisione del governo di impugnare davanti alla Corte Costituzionale due leggi della Regione Friuli Venezia Giulia (a guida Lega). Importante sottolineare che viene scritto: "Per loro: prima gli immigrati. Per noi: prima gli italiani". ANche questa fras eche istiga all'odio. Perchè dove sta scritto che bisogna dare precedenza agli immigrati? In quale legge? Sono i leghisti che vogliono stracciare la Costituzione stabilendo che gli italiani siano una razza eletta che ha diritti che gli altri non possono avere. Ma le persone civili e non legate al fascismo o al nazismo vogliono solo che tutte le persone siano sulla stessa linea di partenza, senza favoritismi e senza penalizzazioni. Dopo di che, chi ha il merito, ottiene; per gli altri, se ne parla la prossima volta. 

C'è poi da chiarire una cosa, anche questa una argomentazione tirata in ballo dagli esponenti di Casapound e Forza Nuova. E cioè su una presunta mancanza di democrazia di Facebook nel chiudere gli account. Innanzitutto, precisiamo che violare le regole o le leggi ti pone a prescindere dalla parte del torto. Un quotidiano è comunque un baluardo di democrazia; ma se si tratta di una pubblicazione illegale va chiuso. E gli account chiusi violavano le norme di Facebook. La democrazia è qualcosa che esiste solo nell'ambito del rispetto delle leggi. Non è un caso che la Costituzione reciti: "La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nei limiti imposti dalla Costituzione". Perchè la democrazia senza regole è l'anarchia, dove ognuno fa quello che vuole. 

E questo porta ad un'altra argomentazione: è democrazia incitare alla violenza all'odio? Certo, si può tirare in ballo la famosa frase attribuita a Voltaire ("Non condivido le tue idee, ma darei la mia vita perchè tu possa esprimerle"), ma sarebbe a sproposito. Perchè quali sono le idee di Casapound, di Forza Nuova, ma anche della Lega e di Fratelli d'Italia? Stringi stringi, l'unica cosa che interessa a questi partiti sono le divisioni: da una parte gli italiani, a cui spettano tutti i privilegi (almeno a parole); dall'altra tutti gli altri, persone contro cui sfogare odio, violenza e peggio. E queste sarebbero idee? Per di più idee da difendere? In realtà i partiti di destra puntano semplicemente ad agire a favore dei ricchi, mentre il resto della popolazione viene allettata attraverso qualche buona idea (case popolari, prezzi calmierati, ecc.) e compattata attraverso l'odio e la violenza verso qualche minoranza. Il Partito Nazista, nella Germania degli anni '30, se la prendeva con gli ebrei; oggi se uno provasse a prendersela con la comunità ebraica, verrebbe stroncato, visto l'enorme potere economico e politico che oggi hanno le comunità ebraiche in Europa e negli Usa. E allora è meglio prendersela con i rom (un evergreen, visto che sono secoli che tutte le popolazioni se la prendono con i rom) e con gli stranieri, che non hanno alcun potere e non hanno denaro. 

Ci sarebbe poi un piccolo dettaglio: la Costituzione italiana. So che quasi nessuno se la ricorda, ma esiste la XII Disposizione Transitoria e Finale che recita: "E' vietata la riorganizzazione, in qualsiasi forma, del disciolto Partito Fascista". Attenzione alle parole, perchè in diritto contano anche gli articoli e le virgole. Non dice che è vietata la riorganizzazione del Partito Fascista. Aggiunge: "In qualsiasi forma". E a dispetto delle sentenze della Magistratura che, nel corso dei decenni, hanno violato la Costituzione restringendo sempre più l'ambito di attività della legge Scelba, la norma costituzionale resta. E quindi il braccio teso è una violazione della Costituzione. Le croci celtiche sono una violazione della Costituzione. La cerimonia dell'appello è una violazione della Costituzione. Per carità, la magistratura ha tutto il diritto - come ha fatto - di dire che il "Partito dei Fasci del Lavoro", con tanto di fascio littorio nel simbolo, sia perfettamente conforme alla legge; ma resta una violazione della Costituzione. E la Lega, Fratelli d'Italia, Casapound e Forza Nuova sono tutti partiti che violano la Costituzione. Basta questo per prendere provvedimenti? Fossimo in un altro Paese, sì; ma siamo in Italia. E qui si sa che la legge non vale per i potenti. E poichè punirne uno significa punirli tutti, ecco che sono tutti liberi di fare quello che vogliono, Costituzione o non Costituzione. 

Allora la domanda diventa: chi vive violando la Costituzione e le leggi, ha diritto ad appellarsi alla democrazia? Voi l'immaginate Matteo Messina Denaro che, al momento di un eventuale futuro arresto, dovesse dire a chi gli mette le manette: "Ma voi non avete il diritto di limitare la mia libertà costituzionale. E' garantita dalla Costituzione"? E' chiaro che i poliziotti o i carabinieri che lo stanno arrestando si farebbero una risata prima di accompagnarlo in carcere. Perchè, come ho detto, la democrazia esiste se si rispettano le leggi. 

C'è poi un altro punto da non dimenticare. Se il fascismo esiste e prospera è perchè gli italiani non si oppongono. Neanche quelle che si definiscono organizzazioni di sinistra ormai protestano più contro il fascismo dei vari partiti. E non hanno mai protestato contro gli atteggiamenti anticostituzionali della Lega. Almeno non negli ultimi anni...

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©