Editoriali / L'opinione

Commenta Stampa

70 milioni l’anno solo di luce e telefono

Napoli spende e spande, alla faccia della spending review


Napoli spende e spande, alla faccia della spending review
15/10/2012, 09:50

20 milioni di euro l’anno per il telefono, 48 milioni per l’energia elettrica, poco più di 700mila euro per gli staffisti: dire che il Comune di Napoli è un Ente spendaccione è un eufemismo, specie se si considera che stiamo parlando di spese vive, ciò quegli esborsi diretti dovuti ai costi dei servizi erogati da terzi. Su questi dati che, onestamente, suscitano ironia, anche in considerazione del momento storico e degli stipendi ai lavoratori delle partecipate non sempre garantiti, il sindaco de Magistris fa muro con tutta la sua Giunta, trincerandosi dietro un laconico “Non è colpa nostra” e incalzando il tono, “sono contratti in essere della passata gestione”. A 17 mesi dall’insediamento del nuovo esecutivo, ci si accorge, così per caso, che solo di luce e telefono il Municipio spende poco o meno di 70milioni di euro. E’ quanto mai improbabile che un cittadino normo dotato di intelligenza e di giudizio possa mai credere a questa favola metropolitana del “non ne sapevamo nulla”, anche in considerazione del fatto che tutto passa per de Magistris che da il suo assenso o il suo diniego. Il problema magari è un altro: a chi è convenuto celare contratti così onerosi per un Comune già in dissesto? Sindaco e assessori al ramo hanno intenzione, nei prossimi giorni, di presentare un dossier al governo centrale per rendere nota la situazione, anche se questa operazione di facciata nasconde il tentativo di lavarsene le mani e passare la polpetta avvelenata nelle mani del ministero competente. Il comune di Napoli cerca soldi all’esecutivo nazionale, quei fondi che “non lo facciano fallire”, nella speranza che poi quegli stessi fondi destinati al risanamento delle finanze della città non vengano impiegati per l’organizzazione di feste e festarelle fatte passare per grandi eventi.

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©