Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

2° PRESIDIO DI PROTESTA COMITATO IDONEI AI CONCORSI DELLA REGIONE CAMPANIA


2° PRESIDIO DI PROTESTA COMITATO IDONEI AI CONCORSI DELLA REGIONE CAMPANIA
22/07/2008, 09:07

È da due anni ormai che gli idonei ai concorsi pubblici della Regione Campania aspettano di essere assunti, dopo che l’Amministrazione Regionale ha varato due programmazioni triennali del personale nelle quali era prevista la nostra assunzione prima nel 2007 e poi nel 2008.

 
Le risorse per effettuare l’assunzione dovrebbero essere già ampiamente disponibili. Con l’esodo incentivato di 850 persone nel 2007 la Giunta Regionale ha realizzato un risparmio di spesa che, a regime, è di circa 30,2 milioni di euro. A questo vanno aggiunti almeno altri 9 milioni di euro derivanti  dai 350 pensionamenti ordinari del triennio 2006-2008, per un totale quindi di circa 40 milioni di euro di economie di spesa realizzate sul personale.
Inoltre tenendo conto della nuova dotazione organica varata lo scorso 9 maggio con delibera 783, risultano essere oltre 1000 le vacanze di organico nei ruoli della Giunta per le categorie C e D.
Noi idonei siamo circa 170 e per assumerci occorrono poco più di 4 milioni di euro.
 
Il 16 luglio 2008 il Consiglio Regionale ha approvato un ordine del giorno, sottoscritto e votato da tutti i gruppi consiliari, il quale impegna la Giunta a risolvere urgentemente la nostra situazione. Tuttavia, ancora nessun segnale concreto è pervenuto dall’Assessore alle Risorse Umane Antonio Valiante e dalla Giunta Regionale
 
Gli idonei sono stanchi di aspettare e chieono all’Assessore Valiante, al Presidente Bassolino ed alla Giunta Regionale di mantenere gli impegni presi e le tante promesse fatte, e, quindi, di attuare quanto previsto dalla programmazione del personale, procedendo al più presto alla loro assunzione, senza più tentennamenti o rimandi.
 
Per questo mercoledì 23 luglio alle ore 11.00 è èrevisto un ennesimo presidio di protesta sotto gli uffici della Giunta Regionale della Campania a Via Santa Lucia.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©