Istruzione e lavoro / Università

Commenta Stampa

5 idee per salvare l'ambiente, in mostra al Suor Orsola


5 idee per salvare l'ambiente, in mostra al Suor Orsola
11/01/2010, 10:01

Cinque idee per salvare il territorio campano elaborate dagli studenti del Suor Orsola Benincasa Mercoledì 13 gennaio alle ore 16.30, presso l’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, un gruppo di 23 studenti del Corso di laurea in Scienze della Comunicazione presenterà, nel corso di una conferenza stampa, cinque idee progettuali a tutela dell’ambiente. I progetti sono stati elaborati nell’
ambito del Tirocinio del Prof. Virginiano Spiniello “Come creare un evento di sensibilizzazione ambientale, elementi di marketing ecologico” che rientra nei Laboratori coordinati dalla Prof.ssa Natascia Villani all’interno della Facoltà di Scienze della Formazione diretta dal Preside Lucio D’Alessandro.
Si tratta di cinque idee-intervento, no profit, facilmente replicabili, finanziabili a costi contenuti, incentrate in diversi territori della Campania e volte alla tutela e difesa delle risorse ambientali, in un’ottica di riduzione degli sprechi e strutturate secondo la metodologia dell’evento- intervento Albero Vagabondo. Le idee progettuali (di proprietà di ogni singolo gruppo di lavoro) saranno disponibili sul sito www.alberovagabondo.it e i progetti potranno essere richiesti dagli enti/organizzazioni interessati.
Infatti gli eventi-interventi sono stati progettati per essere esportati dal territorio di riferimento alle molteplici realtà critiche purtroppo presenti in Campania.
Nello specifico saranno illustrati i seguenti progetti:
§ Calendario di denuncia sullo stato di degrado e inquinamento del Parco
delle Colline di Napoli, il cui ricavato servirà alla sua bonifica affidata agli studenti del territorio;
§ Caccia al tesoro “differenziata” sul litorale domizio in cui i bambini
puliranno gli arenili e i migliori saranno premiati con una giornata in visita al centro sportivo del Napoli a Castelvolturno - tornei di calcio e attività ludiche organizzate;
§ Concorso per diminuire l’uso dei sacchetti di plastica nei negozi di
Sorrento attraverso la consegna di gratta e vinci a coloro che useranno buste di stoffa per le proprie spese all’interno di negozi convenzionati;
§ Giornata del riciclo con incontri nelle scuole e la realizzazione di
prodotti artigianali con materiale riciclato. I migliori verranno esposti in un evento organizzato presso la villa comunale di Afragola;
§ Realizzazione di un giornalino fatto dai bambini di una scuola elementare
di Giugliano in cui si tratta della raccolta differenziata anche attraverso la pubblicazione di foto di bambini che rappresentano i vari materiali riciclati.
§ I gruppi di lavoro hanno individuato le aree di intervento a seconda della
propria appartenenza geografica, tenendo conto della loro effettiva fattibilità, replicabilità ed esportabilità.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©