Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Accordi di reciprocità: presentati i progetti dei Comuni del Nolano


Accordi di reciprocità: presentati i progetti dei Comuni del Nolano
17/12/2009, 15:12


NOLA - Accordi di reciprocità: i Comuni dell’area nolana presentano progetti per un valore complessivo di oltre 117milioni di euro, 70 dei quali saranno erogati attraverso i fondi Fas. Il programma di interventi prevede la realizzazione della “città della produzione dell’area nolana” il cui obiettivo è di innalzare gli standard di qualità della vita per le comunità territoriali e per il tessuto economico del territorio. Partendo dal progetto portante, che è stato denominato “La cittadella del futuro” e che consiste nella realizzazione di un mega impianto sportivo sovracomunale oltre che di un portale per la messa in rete di tutte le opportunità sportive della zona , saranno messi a punto significativi interventi per il miglioramento del contesto socio-economico locale. In particolare si prevedono strutture dedicate alla pratica dello sport che, oltre al progetto portante che sarà realizzato al confine tra Nola e San Vitaliano, colmeranno il gap territoriale con insediamenti a Visciano, Cicciano e Camposano. Non solo. Potenziate anche le strutture dedicate ai servizi alle persone. E’ il caso del complesso scolastico per i bambini di età compresa tra 0 e 6 anni nell’area Pip di Marigliano o della residenza per anziani disabili a Roccaraniola. Nell’ambito dello stesso filone sarà realizzata a Carbonara di Nola una biblioteca comunale per ipovedenti. Previsti, inoltre, spazi verdi e piste ciclabili a Comiziano e Cimitile. A beneficiare del programma di sviluppo locale sarà anche la rete viaria intercomunale con interventi a Saviano, Marigliano, Tufino, Visciano, Cimitile, San Gennaro Vesuviano e con la realizzazione di un nuovo asse a Roccarainola. Per le imprese sono previsti invece iniziative specifiche, comprese azioni di marketing territoriale, che riguarderanno le aree Pip di Marigliano, Casamarciano, Palma Campania, Scisciano, Comiziano, San Paolo Bel Sito, Liveri e Carbonara di Nola. Per la valorizzazione del patrimonio culturale il programma prevede il potenziamento delle aree di accesso e di sosta per i complessi monumentali di Cimitile e di Liveri. Presentati i progetti si attende ora l’ok del nucleo di valutazione della Regione Campania, che si pronuncerà entro il 14 febbraio. L’intera iniziativa, che ha visto il concorso di 18 Comuni e della Provincia di Napoli riuniti nel partenariato istituzionale locale, è stata coordinata dall’Agenzia locale di Sviluppo dell’area nolana alla quale è stato affidato il ruolo di soggetto gestore dell’intero programma di sviluppo territoriale. “Il complesso di progetti presentato – sottolinea il sindaco di Nola, Geremia Biancardi - non solo testimonia e rafforza il valore della sinergia tra le municipalità ma ha come obiettivo prioritario quello di conferire una identità nuova ad un’area, quella nolana, che, fino ad oggi, è stata snaturata da interventi esterni, calati dall’alto e non generati dalla volontà e dalle esigenze delle comunità locali”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©