Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Accordo quadro BNL - Legacoop per i contratti di rete tra cooperative e i processi di internazionalizzazione


Accordo quadro BNL - Legacoop per i contratti di rete tra cooperative e i processi di internazionalizzazione
15/05/2012, 16:05

Proseguono le iniziative di Legacoop per illustrare e promuovere le opportunità offerte alle cooperative aderenti dall’accordo di collaborazione siglato a marzo con BNL, volto a favorire la diffusione dei contratti di rete e l’avvio di processi di internazionalizzazione.

Dopo l’incontro di Bologna della scorsa settimana, dedicato alle Legacoop regionali del Centro-Nord, ora è la volta del Sud, con un convegno in programma mercoledì 16 maggio a Napoli, presso la sede della Camera di Commercio.



Legacoop ha tempestivamente compreso la validità del contratto di rete come strumento che favorisce la crescita dimensionale, fattore importante per acquisire una maggiore competitività, senza costringere le imprese a rinunciare alla propria autonomia ed a sopportare costi eccessivi, generalmente legati alla nascita di nuovi soggetti.

Da qui hanno preso il via una serie di iniziative, volte a diffondere la conoscenza del contratto di rete tra le proprie cooperative aderenti.

Attualmente, le cooperative aderenti a Legacoop hanno stipulato 12 contratti di rete, mentre sono in via di definizione altri 25 contratti, tra i quali merita un cenno quello che intendono stipulare i Confidi che operano nel movimento cooperativo allo scopo di accrescere la loro capacità di soddisfare le esigenze dei rispettivi soci nell’accesso al credito, anche attraverso un allargamento della gamma dei servizi svolti e lo svolgimento di attività consulenziali.

Tra le esperienze già realizzate, si possono citare ReteImprese ABITARE, Abitare Sostenibile Marche e Umbria, Soluzione Impresa, CooperazioneSocialeInRete, RICA – Rete imprese cooperative ambientali.

Secondo Giorgio Bertinelli, Vice Presidente nazionale di Legacoop: “Prioritario è utilizzare al massimo le reti e gli strumenti, in primo luogo quelli cooperativi già esistenti, e promuovere un approccio più sistemico, stabilendo alleanze e collaborazioni a tutto campo con gli organismi e le istituzioni, per consentire alle cooperative aderenti di trasformare le sfide della competizione globale in opportunità di crescita e sviluppo condivise”.

Proprio in questa direzione si muove l’accordo sottoscritto da Legacoop con BNL e finalizzato a favorire la diffusione dei contratti di rete tra le cooperative aderenti, in particolar modo tra le imprese che intendono avviare processi di internazionalizzazione. A tal fine sarà importante anche valorizzare gli sportelli esteri della Banca, utilizzando la Rete e le società facenti parte del Gruppo BNP Paribas, che potrebbero offrire un importante supporto alle imprese cooperative.



Programma dei lavori

ore 10.15

Saluto

Maurizio Maddaloni, Presidente della Camera di Commercio di Napoli



Relazioni

ore 10.30

Lo scenario economico

Stefano Ambrosetti, Ufficio Studi BNL

ore 11.00

Il modello normativo del contratto di rete

Mauro Iengo, Responsabile Ufficio Legislativo Legacoop

ore 11.30

I processi di internazionalizzazione delle cooperative

Stefania Marcone, Responsabile Ufficio Relazioni Internazionali Legacoop

ore 12.00

Le reti di imprese e l’internazionalizzazione

Roberto Pondrelli, Responsabile Mercato Corporate BNL

ore 12.30

Le sinergie con gli strumenti di garanzia

Riccardo Barbieri, Direttore Generale Fidicoop Sardegna



ore 13.00

Conclusioni

Giorgio Bertinelli, Vicepresidente di Legacoop

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©