Istruzione e lavoro / Scuola

Commenta Stampa

Diverse città hanno aderito all'iniziativa

Addio vecchie pagelle, arrivano gli scrutini telematici

Arrivano le app per la refezione e badge multi-uso

Addio vecchie pagelle, arrivano gli scrutini telematici
12/09/2012, 18:29

ROMA - Tecnologia avanti tutta! Un comando raccolto per ora soltanto da una manciata di scuole che rappresentano quella che è stata definita la “21ema macroregione italiana”. Dal consiglio di classe telematico al badge-carta di debito, alcuni istituti hanno fatto dell'innovazione il loro fiore all'occhiello. A FIRENZE APP PER REFEZIONE - Tutte le 158 scuole cittadine, connesse in una unica rete a banda larga che fa capo al cloud del Comune, dispongono di un unico sistema attraverso il quale gestiscono iscrizioni, refezione, trasporto a scuola ecc.. Il sistema mensa, che andrà progressivamente a regime entro il 201, prevede una App montata su tablet forniti dal Comune a tutte le scuole con la quale i custodi, a scuola, annotano presenze ed esigenze (dieta “in bianco”, senza glutine ecc..) trasmettendole via web al cloud comunale e quindi ai centri cottura. Sempre con una App i genitori possono valutare il gradimento del pasto e dare consigli. E si sta lavorando perché sulla stessa App venga fornita la mappa della posizione Gps dei pulmini che portano i ragazzi a scuola.

MANTOVA SCEGLIE MENSA HIGH TECH E BADGE MULTI-USO - Il Comune ha informatizzato il servizio di ristorazione scolastica. A ogni bambino iscritto alla mensa viene assegnato un codice. Utilizzando un modulo predisposto per la lettura ottica, ritirato dai bidelli, vengono rilevate le presenze per la prenotazione dei pasti (anche con diete personalizzate) e vengono addebitati i costi ai genitori. Sempre a Mantova, l'istituto “E.Fermi” ha introdotto un badge multi-uso: serve a registrare le presenze degli alunni mediante totem installati all'ingresso della scuola, ma è anche una “carta di debito” presso il bar mensa dell'istituto. Non solo. Ciascuna classe è dotata di un Netbook che costituisce pure un terminale del registro elettronico. Il registro personale del docente risiede su una pennetta Usb che viene data in dotazione all'inizio dell'anno scolastico protetta da due diversi livelli di sicurezza.

IN VAL DI SUSA SCRUTINI TELEMATICI - All'istituto superiore Des Ambrois di Oulx (Torino) vengono utilizzati gli strumenti informatici per sfruttare meglio i tempi di lavoro dei consigli di classe. E’ previsto lo scrutinio collegiale telematico (con l'inserimento di voti e giudizi delle valutazioni intermedie on line anche da casa), lo scarico di voti e giudizi da parte della segreteria e una visione comune collegiale guidata dal dirigente scolastico.

A BRINDISI REGISTRO ELETTRONICO E SMS - L'Itis Majorana di Brindisi da tempo utilizza il registro elettronico. E tutti gli aspetti più importanti della vita scolastica sono gestiti per via elettronica: sms alle famiglie, materiali accessibili in remoto da parte degli alunni, dati in forma digitale per monitorare frequenza e profitto degli alunni.

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©