Istruzione e lavoro / Università

Commenta Stampa

Si parte con contratti regolari e strutture adeguate

Affitti per studenti: più trasparenza e meno illeciti

Accordo tra la Federico II e la Borsa immobiliare di Napoli

.

Affitti per studenti: più trasparenza e meno illeciti
25/01/2011, 16:01

NAPOLI - E’ stato firmato il protocollo d’intesa tra l’Università Federico II e la Borsa Immobiliare di Napoli, che apre un importante capitolo di una nuova e proficua collaborazione tra due snodi istituzionali della città. L’obiettivo è tutelare il mercato degli affitti degli alloggi per i numerosi studenti fuori sede, che l’ateneo annovera tra i suoi iscritti . Alla base del protocollo c’è la regolamentazione dei contratti per le stanze e per gli appartamenti destinati agli studenti.
"Dare la possibilità agli studenti di ottenere in tempo reale una mappa aggiornata degli alloggi disponibili, con tutte le caratteristiche e i costi di locazione, definendo contratti standard realizzati dalle associazioni imprenditoriali del comparto immobiliare e attivabili tramite operatori professionali accreditati dalla Borsa Immobiliare della Camera di Commercio, è sicuramente un'occasione importante. Ringrazio il Rettore per aver lavorato immediatamente a questo progetto per alleggerire la zavorra dell'illegalità diffusa, che rende estremamente complicato, nel nostro territorio, ogni tentativo di far emergere la parte sana della città che si riconosce anche e soprattutto nella Casa del sapere universitario e nella Casa comune delle imprese". Queste le parole di Maurizio Maddaloni, presidente della Camera di Commercio di Napoli, a cui fanno eco le dichiarazioni del rettore dell'Università Federico II, Massimo Marrelli, che afferma: "Quest'intesa è un modo per aiutare studenti fuori sede a prendere in affitto da privati alloggi dignitosi e con regolari contratti di locazione. Per la prima volta la Federico II metterà a disposizione degli studenti che non risiedono in città e degli studenti Erasmus una banca dati di offerte di affitto di stanze e appartamenti a Napoli".

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©