Istruzione e lavoro / Formazione

Commenta Stampa

Agropoli, stage formativi per soggetti disabili


Agropoli, stage formativi per soggetti disabili
21/04/2010, 10:04


AGROPOLI - Il Comune di Agropoli, Assessorato alla Solidarietà sociale, in collaborazione con l’Associazione Amici, ha attivato un nuovo progetto pilota rivolto a persone con bisogni speciali di un laboratorio formativo finalizzato all’inserimento lavorativo. Tale progetto è stato finanziato dal Comune di Agropoli per volontà del sindaco Franco Alfieri e dall’assessore alla solidarietà sociale Angelo Coccaro. Nel contesto di tale progetto lavorativo sono stati individuati dall’ Ufficio dei Servizi sociali, come campione rappresentativo cinque soggetti diversamente abili, che effettueranno uno stage formativo presso l’Istituto Alberghiero di Gromola con finalità promozionali e preventive rivolto a rimuovere situazioni di difficoltà sociali e lavorative.  Il percorso formativo si realizza con la collaborazione dell’Istituto Alberghiero di Gromola, in particolare nella figura del prof. Mondelli, nel corso del quale si faranno conoscere le diverse realtà locali turistiche, anche per un possibile rapporto lavorativo. Le attività di coordinamento del progetto verranno effettuate una volta a settimana per tre mesi dalla dott.ssa Del Prete Samantha che seguirà gli incontri periodici con i ragazzi stessi. «Il progetto – afferma l’assessore Angelo Coccaro - si propone di creare le basi per un programma più ampio, in riferimento alla L.68/1999 per l’inserimento lavorativo dei soggetti diversamente abili, con l’intento anche di creare un osservatorio permanente sulla realtà dei “disabili e il lavoro”».
«Sempre di più – commenta il sindaco Franco Alfieri – l’amministrazione comunale sostiene e promuove iniziative orientate alle fasce più deboli». L’associazione Amici, inoltre, organizzerà degli incontri con esperti del settore (rappresentanti del terzo settore, rappresentanti di categoria dei diversamente abili, provveditorato agli studi di Salerno, Ufficio di Collocamento Provinciale, ecc.) per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle tematiche riguardanti i reali problemi legati alla disabilità e il lavoro.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©