Istruzione e lavoro / Scuola

Commenta Stampa

Al via "l'ABC della comunicazione", progetto di lotta alla dispersione scolastica


Al via 'l'ABC della comunicazione', progetto di lotta alla dispersione scolastica
03/05/2012, 13:05

L’importanza e, soprattutto, l’esigenza di educarsi ad una corretta comunicazione. Sono queste le tematiche trattate da “L’ABC della Comunicazione Efficace”, iniziativa varata dalla Federazione Regionale della Campania del Modavi, in collaborazione con l’Associazione di promozione sociale “Alleanza per Casoria” e la Onlus “Nuovo Avvenire”. Due giornate di formazione, destinate agli alunni dell’ISIS “Andrea Torrente” di Casoria, il 10 e 12 maggio prossimi, durante le quali i ragazzi potranno confrontarsi con esperti del settore, per elaborare un approccio alla comunicazione che permetta loro di aprirsi al mondo in maniera più efficace.
<< L’iniziativa – afferma il Presidente del Modavi Campania, Pasquale Lucchese – è coerente con gli obiettivi e le linee guida che di recente il Modavi Campania si è dato. In particolare, fornire ai giovani gli strumenti per una comunicazione che li renda più sicuri di se e delle loro possibilità, ci è sembrato un ottimo abbrivio alla pianificazione di una strategia di contrasto alla dispersione e all’abbandono scolastico, problematica molto sentita alle nostre latitudini >>
<< Molto spesso – continua Lucchese – l’abbandono scolastico non è determinato esclusivamente da fattori di disagio socio-economico oppure fisici. Ad essi va aggiunto il senso di alienazione, che in molti casi è determinante e che molti giovani provano rispetto alla realtà nella quale sono calati e con la quale non riescono ad aprire un canale di comunicazione >>.
<< La dispersione scolastica e ciò che di negativo ne deriva in termini di aumento percentuale di fenomeni di criminalità organizzata e di micro-criminalità – ha aggiunto Stefano Pisaniello, Presidente della Onlus Nuovo Avvenire – e’ tra le piaghe storiche del nostro territorio. Combatterla, o comunque provare a farlo, è un dovere per chi è nato su un territorio difficile come il nostro ed è per questo che da anni entriamo nelle scuole con progetti che mettano al centro questa problematica, che siano informativi, di sensibilizzazione ed allo stesso tempo formativi per gli alunni che ne prendono parte >>

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©