Istruzione e lavoro / Formazione

Commenta Stampa

All'Università Milano-Bicocca si formano i medici del futuro

Sistemi Sanitari, Medicine Tradizionali e Non Convenzionali

All'Università Milano-Bicocca si formano i medici del futuro
08/07/2013, 10:44

MILANO - Sono aperte le iscrizioni per l’edizione 2013-2014 del Master in “Sistemi Sanitari, Medicine Tradizionali e Non Convenzionali" realizzato in partnership con GUNA e promosso dall’Università Milano-Bicocca.

 

Il medico del futuro è colui che saprà integrare al meglio gli interventi farmacologici tradizionali, le medicine complementari di origine biologica e gli interventi non farmacologici per agire armonicamente sull’individuo tenendo conto dell’intera rete informativa che regola il buon funzionamento del corpo umano e dell’inscindibilità tra mente umana e organismo biologico.

 

Il Master – che ha aperto in questi giorni le iscrizioni al nuovo anno - è un progetto dell’Osservatorio e Metodi per la Salute (OsMeSa), diretto dalla Prof.ssa Mara Tognetti Bordogna del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, e dall’Associazione per la Medicina Centrata sulla Persona Onlus, coordinata dal Dott. Paolo Roberti di Sarsina.

 

Abbiamo deciso di fare la nostra parte per sostenere quest’iniziativa di alto profilo – ha dichiarato Alessandro Pizzoccaro, Presidente del CdA di GUNA SpA – perché crediamo nell’integrazione tra le diverse pratiche mediche. Il numero di italiani che ricorre all’utilizzo delle medicine non convenzionali/complementari è in costante crescita, e sono numerose anche le ASL che hanno deciso di offrire queste possibilità di scelta terapeutica. Per questo motivo il Master svolge un ruolo fondamentale per creare professionalità adeguate alla pluralità di proposte di salute riconosciute dall’Organizzazione Mondiale della Sanità”.

 

L’inizio delle lezioni è previsto per il 9 novembre e le iscrizioni chiuderanno il 4 settembre 2013.

 

Un video descrittivo del Master è scaricabile gratuitamente all’indirizzo internet:  www.guna.it/masterbicocca

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©