Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Ance Napoli, Sava: "Regione e Governo in causa sui ritardati pagamenti alle imprese edili"


Ance Napoli, Sava: 'Regione e Governo in causa sui ritardati pagamenti alle imprese edili'
10/09/2012, 16:00

 

 

Napoli, 10 settembre – “Serve riprendere il filo dell’azione finora svolta e avviare tutte le iniziative utili nei confronti della Regione Campania, incoraggiati dal fatto che il governo nazionale da qualche mese ha deciso un primo stanziamento, ancora insufficiente, per primi interventi degli Enti Pubblici nei confronti delle imprese creditrici della Pubblica Amministrazione.  Sarà utile, pertanto, esercitare una forte pressione sul Presidente della Regione rinnovandogli l’urgenza assoluta delle nostre imprese che ormai si avviano a toccare, se già non lo hanno toccato, il limite estremo di tenuta”.

 

Così, il nuovo presidente dell’Ance Campania Elio Sava, sulla questione dei ritardati pagamenti della Pubblica Amministrazione a favore delle imprese di costruzioni.

 

“Considero, contemporaneamente – ha continuato - utile un nostro determinato intervento presso l’ANCE perché a sua volta svolga un’analoga azione nei confronti del Governo centrale che pure ha un ruolo fondamentale per accelerare i pagamenti. “Inoltre -  ha completato Sava durante l’assemblea – va immaginata un’iniziativa in tempi brevi che la Regione deve avviare con un piano di investimenti nel nostro settore per creare attività per le nostre imprese”.

 

L’assemblea imprese associate che si è svolta stamattina all’Ance Campania ha rinnovato il Comitato di Presidenza. Elio Sava sarà così affiancato dai vice Presidenti Antonio Avallone alle Opere Pubbliche,  Silvano Capossela alle Relazioni Industriali e Affari Sociali,  Antonio D’Agostino ai Rapporti Interni,  Antonio Farina, con delega all’Edilizia Territorio Ambiente e Antonio Turtoro al Centro Studi e Salvatore Vetrano in qualità di tesoriere.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©