Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

ANCHE LA UIL SI MOBILITA PER IL TURISMO CAMPANO


ANCHE LA UIL SI MOBILITA PER IL TURISMO CAMPANO
19/05/2008, 18:05

Rilancio del turismo, ripresa dei consumi e del potere d’acquisto e soluzione delle trattative per il rinnovo del contratto della categoria, sono queste le tre tappe da compiere secondo la UIL-TUCS nazionale , il Sindacato UIL della categoria del Turismo, del Commercio e dei Servizi, che stamattina ha annunciato la Conferenza nazionale d’Organizzazione, che si terrà, dal 20 al 22 maggio,  a Napoli, presso l’Hotel Royal-Continental.

Una tre giorni, a partire da domani pomeriggio, quando i lavori saranno aperti dalla relazione di Bruno Boco, segretario generale della UILTUCS, e continueranno nella giornata del  21 maggio, in cui è previsto l’intervento di Luigi Angeletti, segretario generale della UIL Nazionale, fino a giovedì, giorno della chiusura  dei lavori.
Abbiamo scelto la città di Napoli, ha affermato Bruno Boco, segretario nazionale della UILTUCS, non per denunciarne ancora una volta crisi ed anomalie, ma per tenderle una mano e per rinnovare il nostro impegno su di un territorio, quello del Mezzogiorno d’Italia, sul quale la UIL e la UILTUCS non hanno mai abbassato i riflettori e lanciare un messaggio forte,  che è quello di volere Napoli e la Campania, come luoghi di partenza del rilancio del Turismo e del settore terziario da estendere su tutto il territorio nazionale.
Riadeguare l’offerta commerciale, i consumi e rimodulare la tipologia distributiva è la formula , invece, che la UILTUCS lancia  per rivalorizzare i consumi e il potere d’acquisto, tra i più bassi proprio nelle regioni del SUD.
Non sono i grandi centri commerciali le uniche strade per lo sviluppo delle regioni meridionali, afferma Boco, ed il caso Carrefour è emblematico. C’è una trattativa importante in corso tra il Sindacato e l’azienda, che ha annunciato 500 esuberi, tra le strutture di Puglia e Campania, ( di cui 160 in Campania),  affinchè si adottino le scelte migliori per i lavoratori e si garantiscano i posti di lavoro.
Così com’ è ancora in corso la trattativa tra Sindacato e Confcommercio per il rinnovo del contratto della categoria, in attesa da 16 mesi: bisogna riaprire e portare a buon termine la trattativa, afferma Boco, è necessario trovare intese che ci mettano tutti d’accordo su produttività, orari di lavoro e salario.
550 è il numero dei delegati che saranno presenti alla Conferenza d’organizzazione della UILTUCS, in rappresentanza di 120 mila iscritti alla categoria a livello nazionale. In Campania gli iscritti sono circa 8000.
Commenta Stampa
di Livio Varriale
Riproduzione riservata ©