Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Anna Maria Carloni su innalzamento età pensionabile


Anna Maria Carloni su innalzamento età pensionabile
04/06/2010, 16:06

Non sono d’accordo con la Presidente di Confindustria Marcegaglia. Innalzare l’età pensionabile delle donne a 65 anni è una misura dispari e ingiusta.
E’ dispari perché la parità per le donne esiste solo per le pensioni e ciò non è accettabile.
E’ingiusta perché sono rimasti sulla carta tutti gli impegni presi per i servizi, la conciliazione dei tempi, i congedi, gli incentivi e le politiche per l’occupazione femminile. Sono state fatte solo chiacchiere, con l’unico risultato che, di fatto, l’innalzamento dell’età pensionabile già c’è, perché molte donne sono costrette a lavorare oltre i 60 anni, se vogliono avere una pensione dignitosa.
Vorrei ricordare alla Marcegaglia che innalzare l’età pensionabile è una misura pesante per le donne salariate, per chi non ha un lavoro dirigenziale e creativo, che l’età reale di pensionamento delle donne è più alta di quella degli uomini e solo l’1% delle donne arriva ai 40 anni di anzianità perché troppo a lungo restano fuori dal mercato del lavoro.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©