Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Assegnati ai tecnici Mazda due riconoscimenti per contributo dato all’ingegneria Automobilistica


Assegnati ai tecnici Mazda due riconoscimenti per  contributo dato all’ingegneria Automobilistica
28/05/2012, 15:05

I tecnici Mazda sono stati premiati per il miglioramento della tecnologia relativa al filtro antiparticolato sul motore diesel (DPF). Un secondo premio è arrivato per il rapporto di compressione da record mondiale e per la riduzione della frizione nel motore benzina. Celebrato il motore benzina Mazda di nuova generazione come motore super efficiente, vero esempio per il futuro.

Le squadre di ingeneri di Mazda Motor Corporation sono state premiate oggi con due riconoscimenti per lo Sviluppo Tecnologico alla 62ma cerimonia di premiazione della Society of Automotive Engineers of Japan (JSAE) presso il Centro Congressi di Yokohama. Un gruppo di ricercatori Mazda ha ricevuto il premio per il miglioramento del funzionamento del filtro antiparticolato sul motore diesel (DPF), mentre un’altra squadra per aver realizzato un rapporto di compressione da record, unico al mondo – e per aver ridotto la frizione con il risultato di migliorare i consumi di carburante – sul nuovo motore benzina Mazda SKYACTIV-G. Il premio assegnato da JSAE è il pieno riconoscimento di nuovi prodotti dalle caratteriste eccezionali e di tecnologie che contribuiscono allo sviluppo dell’ingegneria automobilistica.

Un premio riguarda i miglioramenti apportati da Mazda alla tecnologia denominata single-nanocatalyst* che include una migliorata resistenza al calore e prestazioni alle basse temperature. Questa tecnologia è applicata al DPF Mazda sul motore diesel di nuova generazione SKYACTIV-D, un motore pulito utilizzato sulla Mazda CX5. Questi miglioramenti consentono che la tecnologia – inizialmente utilizzata unicamente sul convertitore catalitico nel sottoscocca – venga oggi usata sul convertitore attaccato direttamente al motore; il tutto ha anche comportato il raggiungimento di una

riduzione del 30 – 50% nell’uso dei metalli rari del gruppo platino (PGM) senza una diminuzione delle prestazioni.

Il secondo premio per lo Sviluppo Tecnologico riguarda due traguardi rivoluzionari nella tecnologia della combustione interna. Questa squadra di tecnici Mazda è riuscita ad ottenere un rapporto di compressione di 14.0:1** – il più alto al mondo per un motore benzina della produzione di massa – con la nuova, rivoluzionaria iniezione diretta ad alta efficienza sul motore benzina SKYACTIV-G. Il premio riconosce anche i miglioramenti nei consumi di carburante realizzati attraverso una riduzione della frizione meccanica e della perdita di pompaggio.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©