Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Vittorio Sangiorgio: "il paese non forma nuovi imprenditori"

Assemblea Regionale Giovani Impresa Campania

Confronto sul ricambio generazionale in agricoltura

.

Assemblea Regionale Giovani Impresa Campania
11/03/2011, 13:03

NAPOLI - Cento giovani imprenditori agricoli campani, aderenti a Giovani Impresa Coldiretti, guidati dal Delegato Regionale Giuseppe Porcaro, si sono confrontati sulla questione del ricambio generazionale in agricoltura, nel corso dell’incontro regionale che si è svolto presso la camera di commercio di Napoli. Il meeting è stato arricchito dalla partecipazione dei massimi esponenti dell’organizzazione campana.
“L’obiettivo di Coldiretti Giovani Impresa è diventare la prima organizzazione giovanile di questo paese, – ha spiegato il Delegato Nazionale, Vittorio Sangiorgio, che ha poi aggiunto - gli interessi dei giovani in Italia sono poco rappresentati, il paese continua a sfornare dipendenti e non pensa a formare imprenditori. La questione del ricambio generazionale in agricoltura è prioritaria per il futuro dei giovani”.
Per andare in questa direzione, Giovani Impresa ha creato un proprio strumento di accesso al credito, attraverso il progetto “CreditAgri Italia”. Il direttore, Prisco Lucio Sorbo, ha evidenziato il fatto che tra i giovani c’è voglia di impresa, di intraprendere, e la grande partecipazione all’incontro regionale lo hanno dimostrato.
Il presidente, Gennarino Masiello, nel corso del suo intervento, ha invece riconosciuto la vitalità e la passione con la quale i ragazzi sono abituati a lavorare, quando sono adeguatamente motivati, anche da un punto di vista reddituale. Gli imprenditori agricoli di Coldiretti Campania, chiedono infine alla politica, la possibilità di rappresentare le proprie esigenze e denunciano le poche risorse e l’asfissiante burocrazia.

Commenta Stampa
di Dario Palladino
Riproduzione riservata ©