Istruzione e lavoro / Formazione

Commenta Stampa

AssoGiovani, "La classe dirigente di un Paese deve avere i saperi che permettano di scontrarsi con la realtà"


AssoGiovani, 'La classe dirigente di un Paese deve avere i saperi che permettano di scontrarsi con la realtà'
22/04/2011, 14:04

A Verona si terrà “Dirigenti del Futuro”, un seminario di formazione e comunicazione politica.
La necessità di costruire una nuova classe dirigente e la volontà di formare una giovane generazione ad occuparsi della cosa pubblica.
C’è questo alla base di “Dirigenti del Futuro”, il seminario di formazione e comunicazione politica, rivolto ai giovani dai 18 ai 40 anni, promosso dall’Area Formazione di AssoGiovani, l’associazione culturale che ha all’attivo numerose iniziative tra cui la campagna sulla sicurezza stradale e contro le stragi del sabato sera “BastaUnAttimo”.
«Ci rivolgiamo ad una generazione – si legge in una nota di AssoGiovani - che speriamo possa essere interessata a specchiarsi nel futuro e che voglia analizzare e conoscere, con gli strumenti più adeguati, la società attuale e le sue tendenze evolutive. La classe dirigente di un Paese deve avere i saperi che permettano di scontrarsi con la realtà e risolvere i problemi in maniera efficace. Questa la risposta che il cittadino si aspetta. Il cittadino è il nostro collega, l’imprenditore, il vicino di casa, l’amico. Noi».

Sempre più cresce la necessità di creare luoghi di formazione dove far crescere i nuovi dirigenti e quadri di un grande Paese, dove trasmettere conoscenze e valori, fornire nozioni, presentare metodi, allenare alla discussione. Coniugare saperi provenienti da diversi campi come la comunicazione e il marketing, per predisporre ad agire con efficacia nei processi sociali, serve per ottimizzare la propria azione e per raggiungere l’obiettivo.

“Dirigenti del Futuro” è organizzato in due giornate di alta formazione, programmate a Verona sabato 1 e domenica 2 ottobre 2011, durante le quali si parlerà di:

· comunicazione finalizzata al consenso: il marketing politico;

· generazioni a confronto;

· libertà di comunicazione;

· la comunicazione visiva: parlare attraverso l’immagine;

· la politica nel cervello: dalla campagna elettorale alla vincita delle elezioni.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©