Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

AUMENTANO LE ORE DI CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI IN ITALIA


AUMENTANO LE ORE DI CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI IN ITALIA
09/10/2008, 08:10

La CIG ha ripreso a correre ,abbiamo, allo stato attuale, un aumento rispetto al 2007 del +5,74%. L’aumento in cifra assoluta è di 4.250.401 ore di CIG.

Il forte aumento è dovuto soprattutto alla crescita delle ore della cassa integrazione ordinaria, che aumenta di oltre 2.500.000 di ore per un +15,41% rispetto al 2007.

Mentre la cassa integrazione straordinaria, aumenta del +1,59%, ma resta, comunque sempre su livelli molto elevati, per un ricorso alla CIGS di 52.627.199 ore.

Il settore con l’aumento più consistente è il legno, dove nella CIGO aumenta del +262,80% sul periodo precedente, mentre sul totale CIGO+CIGS del +111,64%, per un totale di 2.289.183 ore con un aumento di 1.207.539 ore totali.

Altri aumenti significativi riguardano, il settore delle Pelli e Cuoio, dove nella CIGS, fa registrare un aumento del 89,79% per un totale di 1.540.572 ore di CIGS.

Altro settore in forte aumento è il settore del Commercio, con un aumento delle ore di CIGS del +122,44% per un totale di 2.604.533 ore di CIGS.

Sul totale dei settori economici, solo in 5 su 18 vi è una riduzione delle ore totali di CIG.

Le Regioni in generale seguono l’andamento dei loro settori economici, con qualche accentuazione come nel caso delle Marche che risulta la più colpita sulla CIG, con un +106,10% per un aumento di 1.261.763 ore totali di CIG.

Seguono la Basilicata con un +75,31%, il Friuli con +74,52%, il Veneto con +46,17%.

C’è stata anche qualche riduzione nel ricorso alla CIG in questi sei mesi in alcune regioni, come il Piemonte, ma anche questo periodo con gli ultimi annunci della Fiat è tramontato.

A quasi parità di ore di CIGS non corrisponde un uguale numero di aziende coinvolte, infatti nei primi sei mesi il numero di aziende in procedura di CIGS, risultano essere 833 con un aumento del 24,51% sullo stesso periodo del 2007.

L’aumento sostanziale riguarda la causale di “crisi aziendale”, che è il 52,58% di tutte le domande presentate dalle aziende ed è aumentata, sul 2007 del 30,75%.

Le giornate di lavoro perse sono di 9.786.347. Le ore complessive di CIG, se rapportate ad un numero di lavoratori equivalenti a zero ore per tutti

l periodo portano alla perdita totale di lavoro per 75.425 lavoratori. Di questi, 24.724 lavoratori derivano dalle ore di cassa integrazione ordinaria, quindi con una perdita del loro lavoro a carattere temporaneo, ma 50.701 lavoratori derivano dalle ore di CIGS, quindi direttamente coinvolti in processi di ristrutturazione aziendale e con una definitiva perdita del proprio lavoro, già avvenuta per molti di loro e con una forte probabilità che avvenga per gli altri.

 

Commenta Stampa
di Raffaele Pirozzi
Riproduzione riservata ©