Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Aziende agroalimentari irpine alla fiera Anuga di Colonia


Aziende agroalimentari irpine alla fiera Anuga di Colonia
05/10/2011, 09:10

AVELLINO - La tipicità dell’Irpinia e le sue produzioni d’eccellenza continuano a farsi conoscere sui mercati mondiali attraverso appuntamenti di rilievo internazionale promossi dalla Camera di Commercio di Avellino.

Dall’8 al 12 ottobre l’ente guidato da Costantino Capone parteciperà con 23 imprese della provincia di Avellino del settore agroalimentare all’Anuga di Colonia, una delle più importanti fiere del settore agroalimentare internazionale.

Una occasione importante, dunque, per le aziende irpine, sia sotto il profilo promozionale che commerciale: basti pensare che la fiera tedesca è racchiusa in 300mila metri quadrati di spazio espositivo, con circa 6.500 espositori (84% provenienti dall’estero) e oltre 150mila visitatori (di questi il 61% proviene dall’estero).

Alla collettiva della Camera di Commercio - ubicata al Padiglione 11.3, stands F019g, G019g, F011g e F010g – parteciperanno le seguenti aziende della provincia di Avellino: Aloha di Mirabella Eclano (gelati), Angelo & Carmine Maietta di Ospedaletto d’Alpinolo (torroni), Antico Torronificio F.lli Nardone di Venticano (torroni), Azienda agricola De Marco di Chiusano San Domenico (olio extravergine di oliva), Consorzio Co.Pro.V.Oli. di Ariano Irpino (olio extravergine di oliva), Consorzio Historia Antiqua di Avellino (vini a denominazione di origine, grappa e olio extravergine), Crisef di Montecalvo Irpino (pomodorini di collina e conserve), Cristino Maria di Montecalvo Irpino (prodotti da forno), DG3 Dolciaria di Ospedaletto d'Alpinolo (torroni), Dolciterre di Grottaminarda (torroni), GB Agricola di Montoro Inferiore (cipolla ramata IGP), Gruppo D & D di Calitri (formaggi), I Capitani di Torre Le Nocelle (vini a denominazione di origine. ed olio extravergine), La Montanara di Chiusano San Domenico (pasta fresca in atm), Luciano di Avella (ciliegie sciroppate e frutta candita), Macchioni-Capri Natura di Montoro Inferiore (limoncello), Masseria Valenzio di Calitri (salumi tipici), MGM di Cervinara (castagne precotte sottovuoto e surgelate), Perrotta Gigliola di Montella (castagne), San Comaio di Zungoli (olio extravergine d’oliva), Set Fair di Sperone (cioccolateria), Verdi Fattorie di Sant’Angelo all'Esca (marmellate, conserve e olio) e Vestuto Lorenzo di Montella (marron glacé).

“La Camera di Commercio di Avellino sarà presente con una importante rappresentanza della produzione agroalimentare d’eccellenza dell’Irpinia – afferma il presidente Costantino Capone - in una cornice importante come l’Anuga di Colonia, che quest’anno avrà come Partner Country proprio l’Italia. L’attenzione che sarà riservata ai prodotti tipici italiani sarà dunque notevole, in un mercato come quello tedesco che si colloca al primo posto quale destinazione commerciale per gran parte delle esportazioni agroalimentari italiane. Per l’Irpinia questa rappresenta senza dubbio una occasione di grande visibilità ma anche di avvio di importanti accordi commerciali, senza contare il consolidamento della rete di rapporti già esistenti tra il mercato agroalimentare della provincia di Avellino e la Germania. La presenza, inoltre, di una consistente percentuale di operatori e visitatori provenienti dall’estero, pone le condizioni per stabilire proficue relazioni commerciali con buyer di tutto il mondo. Abbiamo selezionato la fiera tedesca, tra le più importanti al mondo del settore agroalimentare, sulla base delle esigenze commerciali e di promozione delle imprese irpine che appartengono a questo settore. Allo stesso modo e in altri segmenti produttivi la Camera di Commercio di Avellino continua ad operare per garantire adeguato supporto alle aziende che credono in una strategia volta alla internazionalizzazione dell’Irpinia e delle sue produzioni d’eccellenza”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©