Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

AZIONE UNIVERSITARIA: L'ORIENTALE NON APPLICA PRINCIPI DEMOCRATICI


AZIONE UNIVERSITARIA: L'ORIENTALE NON APPLICA PRINCIPI DEMOCRATICI
30/10/2008, 14:10

“Chiunque fosse entrato ieri mattina nell’aula 2.5 di Palazzo Mediterraneo avrebbe avuto la certezza della forte matrice ideologica ed interessata che vi è dietro il blocco della didattica - afferma Stefano Pisaniello,Responsabile dell’Università Orientale per Azione Universitaria e consigliere di Facoltà, a margine del Consiglio della Facoltà di Scienze Politiche.

“L’atteggiamento tenuto dalla maggioranza dei docenti durante il Consiglio è stato inaccettabile ed è sintomatico della forte strumentalizzazione di cui sono oggetti molti studenti da parte degli stessi professori. Alcuni di questi capipopolo stanno pericolosamente sobillando la piazza, provando a ricostruire un clima sessantottino che non è assolutamente riproponibile e che mette in grave pericolo l’incolumità di tutti quegli studenti che sono contro le occupazioni ed il blocco della didattica. Ieri – continua l’esponente di Au - si è passato pericolosamente a discorsi che additavano come “picchiatori” tutti, indiscriminatamente, gli studenti di centrodestra e non che sono a favore del ripristino della didattica, fino alle richieste da parte di alcuni docenti che invitavano l’intero Consiglio ad unirsi agli studenti occupanti,come se non fosse bastato il fatto che l’occupazione di Palazzo Giusso è partita proprio da un assemblea pubblica concessa dal Rettore ai collettivi,con annesso blocco delle lezioni per quella giornata . Durante il mio intervento , che mirava a mettere in risalto il fatto che noi di AU siamo da sempre contro ogni tipo di violenza ed a favore del dialogo,si è provato continuamente a zittirmi con frasi che addirittura mi invitavano di abbandonare l’aula del Consiglio “perché , cito testuali parole, “all’Orientale il corpo docenti non accetta logiche democratiche” .

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©