Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Avviso pubblicato dopo la rimozione dei rifiuti dalla strada

Bando dell'ASI per la “Riqualificazione e messa in sicurezza della viabilità nei comuni di Castello di Cisterna, Pomigliano d'Arco e Acerra”


Bando dell'ASI per la “Riqualificazione e messa in sicurezza della viabilità nei comuni di Castello di Cisterna, Pomigliano d'Arco e Acerra”
11/02/2009, 10:02

Il Consorzio Asi di Napoli ha indetto il bando di gara per l’affidamento dei lavori di adeguamento delle rampe dello svincolo sulla S.S. 162 nel Comune di Castello pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. del 09/02/2009. Tali opere restituiranno all’utilizzo della popolazione di numerosi comuni della provincia l’importante snodo viario chiuso al traffico dal dicembre 2005.
Il Consorzio ASI, per tali lavori, ha messo a disposizione un finanziamento regionale destinato ad altre infrastrutture consortili in ragione del perseguimento dell’interesse pubblico che riveste lo svincolo essendo elemento strategico nell’ambito di un complesso sistema cinematico che coinvolge numerosissimi utenti.
Pertanto, nonostante la suddetta viabilità, rimasta per varie problematiche in carico al Consorzio e affidata in gestione al Comune di Castello di Cisterna da lunghi anni, abbia un interesse che va ben oltre quello strettamente correlato alle aree industriali consortili, il Consorzio si è fatto promotore dell’intervento presso la Regione Campania che, accogliendo favorevolmente la richiesta, ha reso possibile la devoluzione del finanziamento destinandolo ai lavori di adeguamento delle suddette rampe.
Notevoli quantità di rifiuti abbandonati illecitamente hanno indotto il comune di Castello di Cisterna a chiudere le rampe. Ed è proprio per colpa del pessimo stato di manutenzione del manto stradale che è stato rallentato l’iter procedimentale preordinato all’affidamento dei lavori.
Solo la sottoscrizione di un Protocollo d’Intesa trail Consorzio ASI ed il Commissariato di Governo per le bonifiche e tutela delle Acque della Regione Campania, avvenuto il 2 dicembre 2008, ha consentito di risolvere la situazione, grazie all’impegno assunto dal Commissariato nella rimozione e nello smaltimento degli stessi. Il Bando e il Disciplinare di gara sono scaricabili dal sito consortile www.asinapoli.it .

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©