Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

BENEVENTO, CAVE: LE AZIENDE SANNITE TIRANO UN RESPIRO DI SOLLIEVO


BENEVENTO, CAVE: LE AZIENDE SANNITE TIRANO UN RESPIRO DI SOLLIEVO
26/09/2008, 08:09

Le aziende ed i lavoratori del Sannio impiegati nelle attività estrattive possono tirare un sospiro di sollievo. Entro due- tre settimane al massimo, infatti, dovrebbe essere approvato in via definitiva  il disegno di legge che proroga le autorizzazioni fino al 2010. Giovedi’ prossimo il provvedimento dovrebbe ricevere il via libera in Commissione. A quel punto, se ci sarà – come si spera – il consenso di tutte le parti politiche, potrebbe aprirsi una corsia preferenziale per l’ok finale in Aula.

La proroga scongiurerà il ricorso alla cassa integrazione per i lavoratori della Moccia e consentirà a tutte le imprese sannite del settore Cave di evitare il blocco delle attività.
E’ quanto è emerso ieri sera, nel corso del tavolo di concertazione riunito ad horas nella sede del Consiglio regionale della Campania, sotto la presidenza di sandra Lonardo.
All’incontro hanno partecipato il presidente della Provincia di Benevento, Aniello Cimitile, il presidente della IV Commissione, Pasquale Sommese, il capogruppo del Pd, Pietro Ciarlo, il consigliere regionale della Pdl Ascierto Della Ratta. Ha fatto giungere una lettera di sostegno il capogruppo dell’Udeur, Fernando Errico.
Al tavolo hanno preso parte anche i rappresentanti dei Sindacati di categoria e di Confindustria, che hanno espresso apprezzamento per l’impegno profuso dai rappresentanti delle parti politiche. Contemporaneamente, Sindacati e Confindustria hanno sollecitato il varo della nuova legge di Programma per le Cave, come pure l’approvazione dei comparti e la definizione – da parte della giunta regionale – delle perimetrazioni, sia per le province di Benevento, Caserta ed Avellino (che non sono cambiate) sia per le province di Napoli e Salerno. ‘’La mancata approvazione dei comparti, la mancata conferma delle perimetrazioni è il vero problema strutturale da affrontare e risolvere, per evitare che le imprese continuino a doversi ‘arrangiare’’, hanno sottolineato i sindacalisti e gli imprenditori presenti.. 
Il presidente Lonardo si è detta certa che tutte le parti politiche non faranno mancare il loro sostegno non solo per l’approvazione della legge di proroga (provvedimento ‘’sacrosanto’’ ed ‘’indispensabile’’), ma anche per la definizione dei nuovi comparti e per il nuovo Prae.
Anche il presidente Cimitile ha sottolineato la necessità di ristabilire condizioni di equità e di giustizia per il i lavoratori e per le imprese beneventane. Il presidente Sommese ha definito il via libera alla proroga un ‘’atto di giustizia’’ nei confronti di Benevento ed ha garantito il via libera ‘’unanime’ in commissione. Il consigliere Della Ratta ha ribadito pieno appoggio, insieme al capogruppo del Pd, evidenziando anche la ‘’spinta positiva che è venuta dall’incontro di questa sera, che è stato certamente utilissimo’’.   
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©