Istruzione e lavoro / Scuola

Commenta Stampa

Capua, La giornata della Memoria al Liceo Scientifico “L. Garofano”


Capua, La giornata della Memoria al Liceo Scientifico “L. Garofano”
26/01/2011, 10:01

“I giovani e la memoria storica” è il nome del progetto realizzato dal Liceo Scientifico – Classico “L. Garofano” di Capua in occasione della Giornata della Memoria che ricorre giovedì 27 gennaio. “Senza memoria, non c’è futuro per i nostri giovani”. Ne è profondamente convinto il dirigente scolastico prof. Giovanni Di Cicco, secondo il quale ricordare lo sterminio è un dovere per far conoscere agli alunni delle scuole un tragico capitolo di storia, troppo spesso accantonato, che ha segnato l’ Europa del ‘900. “Essendo la scuola il luogo più idoneo per trasmettere alle nuove generazioni l’importanza della memoria e per diffondere i valori contenuti nella Carta costituzionale e nella Dichiarazione dei diritti dell’uomo – fa sapere il capo d’istituto - quest’anno abbiamo voluto dare ampio spazio ad una serie di iniziative che si svolgeranno giovedì 27 e venerdì 28. Per l’occasione sarà allestita anche una mostra iconografica sulla Shoah nell’atrio dell’istituto. Venerdì la manifestazione avrà luogo presso la sala del Consiglio Comunale di Capua”. Un progetto fortemente voluto dal dirigente stesso e al quale ha lavorato, con grande impegno e sforzo organizzativo, un gruppo di docenti e di alunni del liceo che, in questi mesi, ha condotto una valida opera di ricerca ed approfondimento, critico, storico ed etico sulla Shoah. Un percorso che ha previsto anche la visita di una delegazione d’istituto guidata dal dirigente ai campi di sterminio di Auschwitz dal 15 al 19 gennaio scorso. “Vedere e toccare con mano gli orrori delle deportazioni e dell’olocausto è stata una esperienza molto dura che tutti noi non dimenticheremo mai, perché – afferma Di Cicco – Auschwitz è il nome e il simbolo di una realtà talmente devastante e inaccettabile per la coscienza dell’uomo, che, proprio per questo, tende a confondersi e a negarsi. Allora – conclude il preside - solo la memoria permette di far maturare nei nostri giovani un’etica della responsabilità individuale e collettiva, dando un contributo alla promozione di una cittadinanza attiva e consapevole e alla realizzazione di una pacifica convivenza, contrastando il pregiudizio e il razzismo”.


PROGRAMMA

Giovedì 27 gennaio presso il Liceo

- Ore 9,00 inaugurazione della mostra con materiale iconografico sulla Shoah in collaborazione con l’Ass. I Figli della Shoah di Milano composta da figli di deportati

- Ore 9,30 narrazione della Shoah con poesia da parte degli studenti del liceo;

- Ore 10,00 collegamento in video conferenza dal Conservatorio di Milano per ascoltare la voce dei “testimoni diretti della Shoah”;

- Ore 11,30 visione del film “ il bambino con il pigiama a righe di Mark Herman

Venerdì 28 gennaio presso la Sala del consiglio comunale di Capua

- Ore 9,45 narrazione della Shoah con poesia da parte di studenti del liceo;

- Ore 10,00 Rappresentante teatrale a cura del Laboratorio teatrale MoviMenti “LA CROCE DELLA MEMORIA”, viaggio di sola andata ad Auschwitz, regia di Antonella Izzo di Casigliano;

- Ore 11,30 Testimonianza di Graziella di Gasparro sugli ecidi nazisti in Campania che sarà intervista dalla giornalista, prof.ssa Caterina Vesta;

- Ore 12,30 conclusioni del dirigente scolastico prof. Giovanni Di Cicco e delle Autorità civili e religiose.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©