Istruzione e lavoro / Formazione

Commenta Stampa

Forte lo spirito di appartenenza delle nuove generazioni

Censis: “I giovani maggiori tifosi dell’Italia”


Censis: “I giovani maggiori tifosi dell’Italia”
17/03/2011, 11:03

ROMA - Le nuove generazioni di italiani tra i maggiori “tifosi” del Belpaese, che però, sempre per gli stessi giovani, necessita di un profondo cambiamento. Questa fotografia dell’Italia è scattata dal direttore del Censis, Giuseppe Roma, che ha richiamato gli italiani in questo modo a ritrovarsi protagonisti di un unico progetto.: L’Italia Unita. Un duplice atteggiamento quello delle nuove generazioni: se da un lato prevale “un momento di disorientamento”, dall’altro vi è comunque uno spiraglio di un ritrovamento identitario con tutti “i pregi e i difetti degli italiani”. In altre parole, insomma, si sono perse le radici storiche, ma non il senso di appartenenza e il “tifo” per l’Italia. La storia di questi 150 anni d'Unità d’Italia è “conosciuta poco” e la causa, per il Censis, è da ricercare nel mondo della scuola, troppo spesso negli ultimi anni “penalizzata£ e “depotenziata”. Ma il nodo resta, ancora, l’unità. Dalla “questione meridionale”, infatti, spiega Giuseppe Roma, l’Italia rimane “sconfitta”. Il divario tra Nord e Sud non si è ridotto e il Federalismo non sembra essere la soluzione, considerato che per gli italiani “porterà ad un incremento del peso burocratico e un aumento delle tasse”.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©