Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

L'intervento del segretario allo sciopero di Padova

CGIL, Epifani: Paese ha le pezze


CGIL, Epifani: Paese ha le pezze
12/03/2010, 21:03

PADOVA - «Il Veneto è l’area del Paese che soffre di più, perché qui c’era il cuore dell’impresa manifatturiera, il cuore delle esportazioni». Così Guglielmo Epifani, segretario della Cgil, intervenuto allo sciopero proclamato dal suo sindacato a Padova. Nel Veneto, per parlare dell’economia veneta, fatta dai piccoli imprenditori e artigiani: «La crisi colpisce di più il Nordest - ha proseguito - e il Veneto. Non posso dimenticare i tredici suicidi, tra artigiani, piccoli imprenditori e lavoratori. Questo dà il segno del dramma, quello che il Governo non vuole vedere». Nel corso della manifestazione nazionale, Epifani ha proseguito: «C'è un paese che ha le pezze. I lavoratori stanno male, la disoccupazione aumenta, soprattutto nelle aree più industrializzate. Il Governo non fa nulla. Il fisco lo pagano solo i lavoratori ed i pensionati. Il Governo abbassa i diritti anche attraverso una sorta di arbitrato che costringe il lavoratore a rinunciare al giudice del lavoro. tutto questo non è possibile nel momento in cui il paese sta sprofondando. Questo è il senso dello sciopero - ha aggiunto - che richiede un progetto chiaro per l'Italia ed investimenti, occupazione, difesa dei redditi, un fisco che viene pagato da chi ha i patrimoni e non da chi lavora».

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©