Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Tavola rotonda in vista della manifestazione del 23 novembre

Cgil: migliorare welfare e sanità in Campania


.

Cgil: migliorare welfare e sanità in Campania
18/11/2010, 15:11

NAPOLI - Sprechi, lunghe liste d’attesa, tagli al personale. La sanità in Campania rischia il collasso, a causa della cattiva gestione regionale. A dirlo, i rappresentanti della Cgil Campania riuniti attorno ad un tavolo di confronto in vista della manifestazione regionale del prossimo 23 novembre che si intitolerà “Catena Umana”, a favore dei pensionati e dei lavoratori precari della città.Al centro del dibattito, infatti, la necessità di trovare soluzioni certe per garantire l’assistenza soprattutto alle fasce sociali più deboli ed agli anziani, che non possono pagare i servizi privati.
La riunione di Napoli segue il tavolo tecnico tenutosi a Roma per la verifica degli adempimenti regionali del Piano di rientro che ha deciso lo sblocco del 60% delle spettanze del 2009 e che ha chiesto alla struttura commissariale della Campania di inasprire le misure restrittive nei confronti del personale e dei cittadini, necessarie per l’erogazione del restante 40%. Questo si traduce, secondo i rappresentanti della Cgil, in un blocco totale del turn over fino al 31 dicembre 2011 ed al congelamento del fondo per lo straordinario.
Una situazione insostenibile, dicono i sindacalisti, che porterà in breve tempo a più tasse e meno personale in servizio nel settore sanitario, oltre ad una prolungata crisi nella sanità privata.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©