Istruzione e lavoro / Università

Commenta Stampa

Cinema, Letteratura e Diritto, VI Edizione


Cinema, Letteratura e Diritto,  VI Edizione
24/10/2011, 15:10

Martedì 25 Ottobre 2011 alle ore 16,00 presso la prestigiosa sede del Convento di Santa Lucia al Monte dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli in C.so V. Emanuele, 334 ter verrà inaugurata la sesta edizione della rassegna “Cinema, Letteratura e Diritto” organizzata dalla Facoltà di Giurisprudenza del Suor Orsola.

Nell’appuntamento inaugurale che sarà dedicato al tema “Così il Web diventa il nuovo Far West” verrà proiettato il film di David Fincher “The Social Network” (Usa, 2010), il racconto cinematografico della nascita di un’immensa community virtuale come Facebook.

Al termine della proiezione il Preside della Facoltà di Giurisprudenza Franco Fichera introdurrà il dibattito sul tema del film con Giovanni Pascuzzi, professore ordinario di diritto privato comparato all’Università degli Studi di Trento e massimo esperto italiano delle questioni giuridiche “dell’era digitale”.

La Facoltà di Giurisprudenza del Suor Orsola Benincasa, con il sostegno dell’Associazione Amici di Suor Orsola per la Promozione degli Studî Giuridici, ha voluto fortemente anche nell’anno accademico 2011-2012 il ritorno della rassegna “Cinema, Letteratura e Diritto” con un duplice obiettivo: rafforzare i percorsi formativi integrativi all’interno dei corsi di laurea ed avere un momento di incontro sui temi del diritto e della giustizia per la città, per la comunità dei giuristi ed in particolare per i giovani studiosi del settore.

“Si tratta di un’iniziativa assolutamente originale nel panorama accademico italiano - spiega Franco Fichera, preside della Facoltà di Giurisprudenza del Suor Orsola ed ideatore della rassegna - nata nel 2006 nel nostro Ateneo ed ora riproposta anche in altre università, il che per noi rappresenta un motivo di grande soddisfazione. Anche perché in un contesto accademico molto attento agli approfondimenti teorici ed alle dimensioni pragmatiche del diritto, a mio giudizio, per gli studenti assume un grande valore didattico e di riflessione potersi confrontare con gli sguardi sulla realtà che può offrire un’opera letteraria o cinematografica”.

La rassegna ha per titolo “Davanti alla legge. Immaginare il diritto” con un chiaro riferimento alla celebre parabola kafkiana sulla necessità della legge (la porta aperta), sulla sua destinazione, sulla sua forma e interpretazione; parabola nella quale Kafka riprende, riscrivendola, una tradizione secolare che risale a Origene.

“La rassegna di Cinema, Letteratura e Diritto - evidenzia Fichera – è sicuramente il simbolo del nostro peculiare modo di “fare università” alla Facoltà di Giurisprudenza del Suor Orsola, dove si propone, ormai da anni, anche grazie al numero programmato di studenti, una didattica fortemente innovativa, attenta alla tradizione eccellente degli studi giuridici teorici, ma anche fortemente votata alla preparazione alle “pratiche” del diritto attraverso lo studio dei casi giurisprudenziali, le simulazioni processuali, i tirocini presso le magistrature e le lezioni affidate non solo ai giuristi accademici ma anche ai diversi esponenti delle professioni forensi”.

Come da tradizione, il ciclo alternerà proiezioni cinematografiche a lezioni sui classici della letteratura, sempre con il filo conduttore del diritto e dei suoi tanti risvolti pratici e teoretici.

Sugli schermi dell’aula proiezioni del Convento di Santa Lucia al Monte, prestigiosa sede della Facoltà di Giurisprudenza del Suor Orsola, si alterneranno pellicole che hanno fatto la storia del cinema in varie epoche come “L'infernale Quinlan” di Orson Welles (USA, 1958), “Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto” di Elio Petri (Italia, 1970), film vincitore del Premio Oscar come miglior film straniero e uno dei più grandi capolavori di Francis Ford Coppola come “La conversazione”.

La sezione dedicata a “Letteratura e Diritto” verrà, invece, aperta Martedì 22 Novembre 2011 con l’analisi del romanzo poliziesco di Charles Dickens “Casa desolata”.


Fumetto e Fantascienza: le novità della sesta edizione

“Ma la grande novità di questa sesta edizione - evidenzia Franco Fichera, Preside della facoltà di Giurisprudenza ed ideatore della rassegna - è rappresentata dal fatto che gli sguardi e le immagini sul diritto quest’anno non ci verranno soltanto dal cinema e dalla letteratura ma anche dalla fantascienza e dal fumetto”.

Martedì 6 Dicembre 2011 Gabriele Frasca sarà la guida di un suggestivo excursus tra il cinema e la letteratura di fantascienza. Partendo dall’opera prima di Alex Rivera “Sleep Dealer” (un film americano pluripremiato ma mai distribuito in Italia nonostante sia stato acquistato 3 anni orsono dalla Medusa), che rappresenta una singolare riflessione in chiave fantascientifica sul tema dell’emigrazione e sulle degenerazioni della società moderna al tempo della rete virtuale, Frasca, si soffermerà su alcuni delicati temi giuridici come la libera concorrenza, il diritto al lavoro e la privacy, anche attraverso gli spunti dei romanzi di Philip Dick, che hanno ispirato tanti capolavori del grande schermo come “Blade Runner” e “Minority Report”.

Martedì 13 Dicembre 2011 le avventure di Alan Ford e Maxmagnus, celebri personaggi dei fumetti di Max Bunker, riletti da Gino Frezza, professore ordinario di Sociologia dei processi culturali all’Università degli Studi di Salerno, grande esperto di cinema e fumetto, saranno lo spunto di una riflessione sulla corruzione amministrativa con due tra i massimi esperti italiani di diritto amministrativo come Giuseppe Piperata, professore ordinario di Diritto Amministrativo all’Università IUAV di Venezia e Luciano Vandelli, professore ordinario di Diritto Amministrativo all’Università degli Studi di Bologna.

Un appuntamento speciale al Museo di Capodimonte con una “lettura
giuridica” di uno dei capolavori di Tiziano

Seguendo un filone di studio, inaugurato già nella scorsa edizione, dedicato al rapporto tra diritto e arte pittorica e più in particolare alla “lettura giuridica” dei grandi capolavori italiani della pittura, anche quest’anno vi sarà un appuntamento speciale che si svolgerà al Museo di Capodimonte (mercoledì 16 Novembre 2011) dedicato al celebre “Ritratto di Paolo III con i nipoti Ottavio e Alessandro Farnese” di Tiziano (1545).

La rassegna avrà luogo presso l’Università Suor Orsola Benincasa tutti i martedì alle ore 16,00 fino al 20 Dicembre 2011 e vedrà, tra gli altri, gli autorevoli interventi di Stefano Francia di Celle, autore televisivo, curatore di celebri rassegne cinematografiche e docente di Cinema documentaristico per il Turismo all’Università Suor Orsola Benincasa, Stefano Causa, docente di Storia dell’arte e conservazione del patrimonio storico-artistico all’Università Suor Orsola Benincasa, Masolino D’Amico, scrittore, giornalista, celebre critico teatrale e professore ordinario di Lingua e Letteratura Inglese all’Università degli Studi “Roma Tre”, Umberto Curi, scrittore e professore ordinario di Storia della Filosofia moderna e contemporanea all’Università degli Studi di Padova, autore del celebre saggio “Un filosofo al cinema”, Gabriele Frasca, scrittore, autore televisivo, regista e docente di Letterature Comparate all’Università degli Studi di Salerno, Gino Frezza, professore ordinario di Sociologia dei processi culturali all’Università degli Studi di Salerno, grande esperto di cinema e fumetto, Giuseppe Piperata, professore ordinario di Diritto Amministrativo all’Università IUAV di Venezia, Luciano Vandelli, professore ordinario di Diritto Amministrativo all’Università degli Studi di Bologna e Emiliano Morreale, scrittore e celebre critico cinematografico.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©