Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Cisl Campania, moralizzare la politica e convocare ad horas le forze sociali


Cisl Campania, moralizzare la politica e convocare ad horas le forze sociali
26/05/2010, 13:05


NAPOLI - «Sarà pure incostituzionale annullare scelte politiche, come sostiene Mariano D’Antonio, ma è assai “più incostituzionale” e amorale deliberare atti assegnatari di incarichi pletorici e prestazioni il cui valore economico viene di fatto sottratto alla collettività, allo sviluppo e alla crescita reale di un territorio per arricchire arbitrariamente amici di amici» ha dichiarato Lina Lucci, Segretario Generale della Cisl Campania. «In altre parole è assai più grave e lesivo della dignità di una comunità, della capacità di governo delle Istituzioni, non assumere provvedimenti che siano garanzia di trasparenza e correttezza della spesa pubblica. Il presidente della Regione Stefano Caldoro individui modalità e misure per attivare un processo di moralizzazione che sia in grado di riavvicinare le Istituzioni ai lavoratori, ai pensionati, alle famiglie della Campania – prosegue Lucci. – Questo, a nostro avviso, l’unico strumento in grado di restituire credibilità alla politica che, in questi giorni, continua a litigare per le assegnazioni di poltrone, personale e “indennità a rischio”, mentre fuori dai palazzi (Consiglio e Regione) la crisi divora lavoratori, pensionati e famiglie. Ci aspettiamo ad horas una convocazione delle forze sociali per affrontare subito le questioni più urgenti: scadenza degli ammortizzatori in deroga, Crisi aziendali e piano di riorganizzazione della rete ospedaliera» conclude Lucci.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©